Spritz.it - Tyron's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG




NICK: Tyron
SESSO: m
ETA': 20
CITTA': padova
COSA COMBINO: Scienze Politiche
STATUS: sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO
purtroppo non so leggere


HO VISTO
Ho visto che ciak è un chebano


STO ASCOLTANDO
Il SUONO del SILENZIO


ABBIGLIAMENTO
del GIORNO


ORA VORREI TANTO...
avere qualcosa da fare oltre che
cercare di vivere


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...
Non è che stò studiando questo è che non so più dove metterlo!

Punk rock
Genere di musica rock diffusosi
a partire dalla seconda metà degli
anni Settanta e caratterizzato
da pezzi brevi, toni provocatori,
testi di emotività spinta e stile
musicale energico.

Noto prevalentemente come fenomeno
musicale, il punk nacque come espressione
di dissenso dell’establishment sociale e come
reazione ai modelli musicali allora
imperanti. Agli inizi, e soprattutto
in Europa, i giovani punk intendevano
dichiarare, con formule estreme,
la propria totale estraneità nei
confronti delle forme di organizzazione
ed espressione della società a
loro contemporanea. I GRUPPI
Gli esponenti più famosi del punk
furono il gruppo londinese dei
Sex Pistols, che incisero il loro
primo singolo, Anarchy in the UK nel
1976. I Sex Pistols, con il loro
aspetto anticonformista (creste
di capelli, abiti neri e trasandati,
spille da balia sul volto) e l'atteggiamento
aggressivo (linguaggio molto libero,
violenza sul palco, uso di droghe)
richiamarono subito l'attenzione
della stampa. Altri gruppi britannici
di rilievo furono The Clash, i cui
testi rivelavano un più marcato
impegno sociale e politico, e i Damned,
band di grande teatralità.
Il punk
si sviluppò ed ebbe successo anche
in altri paesi europei. Particolarmente
vivace in Germania, soprattutto
a Berlino, sul finire degli anni
Settanta il punk continentale trovò
nelle cantanti Lena Lovich e Nina
Hagen due interpreti di successo.
LE ORIGINI
Alle radici del punk si trovano
da un lato la tradizione del blues
e del rock’n’roll e dall’altro
il garage rock degli anni Sessanta.
Antecedenti musicali furono inoltre
gli Stooges, gruppo di Detroit
dominato dalla figura di Iggy Pop,
e i Velvet Underground, che fondevano
distorsioni d'avanguardia con la
sensibilità pop inaugurata da Andy Warhol.
Questi elementi vennero ripresi
negli anni Settanta da artisti
di Manhattan come Patti Smith e i
Ramones; la loro identità trovò
un punto di riferimento nella rivista
"Punk". Luogo di aggregazione per
i gruppi musicali emergenti divenne
Sex, negozio d'abbigliamento di
Malcolm McLaren, un personaggio
in vista del punk londinese, esperto
di moda e di arte, in contatto
con movimenti radicali come l'anarchismo
e il situazionismo.
EVOLUZIONE DEL PUNK
Nel febbraio 1979 Sid Vicious,
bassista dei Sex Pistols, morì
per un'overdose di eroina e di
lì a poco il gruppo si sciolse.
Nel frattempo, i Clash iniziarono
a occuparsi sempre meno nei loro
pezzi dei problemi sociali delle
città britanniche (che pure erano
stati il loro cavallo di battaglia
nei primi album come London Calling),
maturando uno stile più convenzionale;
i Damned si trasformavano in una
caricatura della tendenza punk
e altri gruppi tornavano alle origini
d'avanguardia del movimento. Uno
stile musicale più gradevole, la New Wave,
si affermava intanto nelle classifiche
raccogliendo musicisti di formazione
punk.
L’opposizione sociale e la musica
energica, elementi fondanti del punk,
sono tornate ad affiorare in nuovi generi,
come i movimenti americani hard
rock e grunge,rispettivamente degli
anni Ottanta e Novanta. Genere
musicale ancora oggi vivo e apprezzato
soprattutto nei paesi del Nord
Europa, il punk ha svolto un’influenza
determinante sulla musica degli
ultimi anni Novanta.


OGGI IL MIO UMORE E'...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
Nessuna scelta effettuata

 


MERAVIGLIE

Nessuna scelta effettuata






Tre anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende ,
Sette ai Principi dei nani nelle loro rocche di pietra,
Nove agli Umani Mortali che la triste morte attende,
Uno per l'Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra, Nella terra di Mordor dove l'ombra nera scende.
Un anello per domarli, Un anello per trovarli,Un anello per ghermirli e nel buio incatenarli,
Nella terra di Mordor dove l'Ombra cupa scende.


(questo BLOG è stato visitato 3108 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


lunedì 10 maggio 2004
ore 10:46
(categoria: "Vita Quotidiana")


TUTTO E' BENE CIO' CHE FINISCE BENE
Cenerentola ora ha 75 anni, e si trova agli sgoccioli di una vita
passata felicemente assieme a suo marito, il Principe Azzurro, che è morto da pochi anni.


Passa le sue giornate nel terrazzo di casa sua, seduta in una sedia a dondolo, osservando il mondo con il suo gattone Bob sulle ginocchia, felice. Una bella sera, da dentro a una nuvola scende all'improvviso la Fata Madrina. Cenerentola le domanda:
- Cara Fata Madrina!! Dopo tanti anni ti rivedo!! Cosa ci fai qui?
E la Fata risponde:
-Cenerentola, dall'ultima volta che ti ho vista hai vissuto una
vita esemplare.
C'è qualcosa che io potrei fare per te?
Qualche desiderio che ti potrei concedere?
Cenerentola è confusa, allegra e arrossendo dall'emozione, dopo aver pensato per un po' mormora:
- Mi piacerebbe essere immensamente ricca. In un istante la sua vecchia sedia a dondolo diventa d'oro massiccio. Cenerentola è impressionata.
Il suo fedele gatto Bob si spaventa e si allontana dalla sedia.
Cenerentola grida:
- Grazie Madrina!
La Fata allora dice:
-Non è niente, te lo meriti! cosa ti piacerebbe come secondo
desiderio?
Cenerentola china il capo, osserva le impronte che il tempo ha
lasciato nel suo corpo, e dice:
- Mi piacerebbe essere giovane e bella di nuovo.
Quasi contemporaneamente, lei si ritrova la sua bellezza giovanile.
Cenerentola comincia allora a sentire cose che ormai non ricordava quasi più: passione, ardore, ecc.
Allora la Fata le dice:
-Ti resta un ultimo desiderio. Che cosa vuoi?
Cenerentola osserva il suo povero micione spaventato e dice:
- Vorrei che tu trasformassi il mio fedele Bob in un bellissimo
giovanotto.
Magicamente, Bob si trasforma in un magnifico uomo, così bello
che le rondini non possono evitare di fermare il loro volo per
fermarsi ad ammirarlo.La Fata Madrina dice:
-Auguri, Cenerentola. Goditi la tua nuova vita.
E parte veloce come una scintilla.
Durante qualche magico istante, Cenerentola e Bob si guardano con tenerezza. Poi Bob le si avvicina, la prende tra le sue possenti braccia e le mormora teneramente nell'orecchio:
"Scommetto che sei pentita di avermi castrato, stronza!"


LEGGI I COMMENTI (110) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 7 maggio 2004
ore 14:20
(categoria: "Vita Quotidiana")



Purtroppo in qualità di membro ufficiale e rappresentate degli iscritti al ciakfanclub mi devo attenere alle decisioni prese dall'alto... Contro la mia volontà il servizio di informazione quotidiana sulla vita di ciak viene pertanto sospeso fino a data da destinarsi.
Ma un solo pensiero attraversa la mia mente; ciak desisti... non privare il mondo delle tue gesta... abbiamo bisogno di te!

distinti saluti
primo iscritto al ciakfanclub



LEGGI I COMMENTI (5) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 28 aprile 2004
ore 10:48
(categoria: "Vita Quotidiana")



Un giorno, nel giardino dell'Eden, Eva disse a Dio...
"Signore, ho un problema" ...

"Che problema, Eva?"
"Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto per questo giardino bellissimo, e per tutti questi meravigliosi animali, e quell'allegro e buffo serpente... ma io non mi sento davvero felice."
"Come mai, Eva?" fu l'immediata replica dall'alto
"Signore, mi sento sola. E sono proprio stufa delle mele..."
"Bene Eva, in questo caso ho una soluzione. Creerò un uomo per te"
"Che cos'è un 'uomo', Signore?"
"Questo 'uomo' sarà una creatura difettosa, con molti aspetti negativi. Mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso, in pratica ti darà un sacco di problemi. Sarà più grande di te e più veloce, e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso, ma visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue, ehm, necessità fisiche. Sarà scarso di intelletto e si impegnerà in occupazioni infantili come la lotta e prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio, e avrà spesso bisogno dei tuoi consigli per pensare correttamente"
"Sembra una cosa divertente!" commento Eva ammiccando ironicamente. "Dove sta la fregatura?"
"Beh... lo puoi avere ad una condizione..."
"Quale?"
"Come ti ho detto, sarà orgoglioso, arrogante, autocompiacente...perciò dovrai fargli credere che e stato creato lui per primo... però ricorda... è il nostro segreto... da donna a donna!"


LEGGI I COMMENTI (4) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 5 aprile 2004
ore 11:52
(categoria: "Vita Quotidiana")


VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLE DROGHE SINTETICHE
Negli Stati Uniti è stato recentemente fatto un test per constatare l'effetto delle "nuove" droghe sintetiche, qui di seguito viene riportata la sequenza fotografica.

L'ASSUNZIONE DELLA PASTICCA(Ecstasy)

LA PASTICCA VIENE ACCOMPAGNATA DALL'ALCOOL


GLI EFFETTI COLLATERALI... RABBIA... SMARRIMENTO...




LEGGI I COMMENTI (8) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 26 marzo 2004
ore 12:38
(categoria: "Vita Quotidiana")



Snatch - Lo strappo
Guy Ritchie è noto, oltre che per essere il marito di Madonna, per aver diretto Lock & Stock, una sorta di commedia nera molto divertente. Qui ritorna "alla grande" con un film che appare come un Pulp Fiction anni settanta. Storia surreale, ma allo stesso tempo vera sia nei protagonisti che nelle situazioni. Dialoghi brillanti, a tratti geniali, ed una fotografia decisamente graffiante.

Una scalcinata banda di rapinatori decide di mettere a segno il "colpo della vita": rapinare un grossista di diamanti ed impossessarsi di un pezzo da collezionisti grande quanto una pallina da golf! Fatto il colpo rimane il problema di sistemare la merce che scotta e serve quindi un corriere adatto: Franky "Quattrodita" (Benicio del Toro). Il diamante fa gola a molti ed inizia a passare di mano in mano coinvolgendo direttamente ed indirettamente tutti i protagonisti. Le storie si intrecciano apparentemente slegate tra loro, ma con un filo conduttore quasi invisibile: il Turco (Jason Statham) e Tommy (Stephen Graham) alle prese con incontri di boxe truccati, Mickey lo zingaro (Brad Pitt) traffichino e maneggione che, tra l'altro, è un ottimo boxeur, Testa Rossa (Alan Ford) gangster con un allevamento di suini (che usa per far sparire i cadaveri), Sol (Robbie Gee) e Vinnie (Lennie James) due rapinatori scalcinati che gestiscono un banco di pegni che ricicla merce rubata. Questo campionario di varia umanità vi regalerà due ore indimenticabili.
Di fatto, comunque, la vera protagonista della pellicola resta la storia stessa piuttosto che i suoi narratori.

Il film è costruito su ritmi praticamente perfetti, mai un cedimento nella storia o un calo d'intensità; nei momenti in cui l'azione è meno serrata, assistiamo a dei dialoghi che da soli varrebbero il prezzo del biglietto: indimenticabile quello con cui i rapinatori/rabbini effettuano una disamina del cristianesimo prima di effettuare il colpo.
Il montaggio sincopato, in alcuni momenti quasi schizofrenico, unito ad una fotografia che fa largo uso di primissimi piani ed ottiche deformanti, si amalgama perfettamente al contesto. Tipicamente anni settanta i titoli di testa, colori sgargianti e grafica squadrata, che ci presentano uno ad uno i protagonisti in una lunga carrellata, scandita da un ritmo alla Shaft, che già ci da una chiara idea di ciò che sarà il resto del film.
Citazioni per tutti: controcampi dei pugili alla Rocky, con tanto di schizzi di sudore, suicidi in bagno stile Full Metal Jacket, con le indimenticabili piastrelle bianche schizzate di sangue, scene di lotta a mani nude in puro "mood" Fight Club, e poi...Pulp Fiction.

Eccellenti gli attori che lo stesso Ritchie ha scelto tra i volti meno noti dello star system (ad eccezione di Pitt che, pur di partecipare al film, ha rinunciato al suo consueto cachet di 20 milioni di dollari). Esordienti, ex-pugili, ex-calciatori: l'importante è che il loro sia il volto e l'atteggiamento giusto per la parte, più che recitarla devono viverla (o averla vissuta).


Curiosità: sul set Guy Ritchie ha imposto una serie di multe per chi avesse trasgredito alle varie regole della produzione (arrivare in ritardo, far squillare un cellulare, ecc.); la parte più divertente è che lui stesso ne ha pagate la maggior parte e quella più frequente è stata perché faceva troppo il "figo".

La frase: "...Boris, il russo, storto come la falce sovietica e duro come il martello che la incrocia!"


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 22 marzo 2004
ore 11:46
(categoria: "Vita Quotidiana")





CIAK ALLE PRESE CON IL SUO NUOVO LAVORO...


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 4 marzo 2004
ore 13:47
(categoria: "Vita Quotidiana")





LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 27 febbraio 2004
ore 11:46
(categoria: "Vita Quotidiana")





NOI IRLANDESI NON SIAMO MAI UBRIACHI!


LEGGI I COMMENTI (6) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 23 febbraio 2004
ore 10:54
(categoria: "Vita Quotidiana")


2. VINCENT VEGA & MARSELLUS WALLACE'S WIFE
CREDIT SEQUENCE:
PULP FICTION

2. INT. '74 CHEVY (MOVING) - MORNING 2.

An old gas guzzling, dirty, white 1974 Chevy Nova BARRELS down
a homeless-ridden street in Hollywood. In the front seat are two young fellas -- one white, one black -- both wearing cheap black suits with thin black ties under long green dusters.
Their names are VINCENT VEGA (white) and JULES WINNFIELD
(black). Jules is behind the wheel.

JULES
-- okay now, tell me about the hash
bars?

VINCENT
What so you want to know?

JULES
Well, hash is legal there, right?

VINCENT
Yeah, it's legal, but is ain't a
hundred percent legal. I mean you can't walk into a restaurant, roll
a joint, and start puffin' away.
You're only supposed to smoke in
your home or certain designated
places.

JULES
Those are hash bars?

VINCENT
Yeah, it breaks down like this:
it's legal to buy it, it's legal to
own it and, if you're the
proprietor of a hash bar, it's
legal to sell it. It's legal to
carry it, which doesn't really
matter 'cause -- get a load of this
-- if the cops stop you, it's
illegal for this to search you.
Searching you is a right that the
cops in Amsterdam don't have.

JULES
That did it, man -- I'm fuckin'
goin', that's all there is to it.

VINCENT
You'll dig it the most. But you
know what the funniest thing about
Europe is?

JULES
What?

VINCENT
It's the little differences. A
lotta the same shit we got here,
they got there, but there they're a
little different.

JULES
Examples?

VINCENT
Well, in Amsterdam, you can buy
beer in a movie theatre. And I
don't mean in a paper cup either.
They give you a glass of beer, like
in a bar. In Paris, you can buy
beer at MacDonald's. Also, you
know what they call a Quarter
Pounder with Cheese in Paris?

JULES
They don't call it a Quarter
Pounder with Cheese?

VINCENT
No, they got the metric system
there, they wouldn't know what the
fuck a Quarter Pounder is.

JULES
What'd they call it?

VINCENT
Royale with Cheese.

JULES
(repeating)
Royale with Cheese. What'd they
call a Big Mac?

VINCENT
Big Mac's a Big Mac, but they call
it Le Big Mac.
JULES
What do they call a Whopper?

VINCENT
I dunno, I didn't go into a Burger
King. But you know what they put
on french fries in Holland instead
of ketchup?

JULES
What?

VINCENT
Mayonnaise.

JULE
Goddamn!

VINCENT
I seen 'em do it. And I don't mean
a little bit on the side of the
plate, they fuckin' drown 'em in
it.

JULES
Uuccch!


written & directed by Quentin Tarantino
stories by Quentin Tarantino & Roger Roberts Avery




LEGGI I COMMENTI (7) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 23 febbraio 2004
ore 10:35
(categoria: "Vita Quotidiana")





E che te lo dico a fare?


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG


> > > MESSAGGI PRECEDENTI
FEBBRAIO 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:

turkish paolo83 sanja mellon ^skizzo^ ale79pd ciak83


BOOKMARKS

Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE: