BLOG MENU:


Princess87, 21 anni
spritzina di Padova
CHE FACCIO? Spirito libero
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO



HO VISTO

Che la Microsoft è una grande farabutta!



STO ASCOLTANDO

Vieni a ballare in Puglia, Puglia, Puglia, come una tremula foglia, foglia, foglia...

ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...

Troppo

OGGI IL MIO UMORE E'...

Sono depressa! Tanto per cambiare....

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


1) SUONARE DA DIO CON SOLO 30 PERSONE CHE TI ASCOLTANO
2) scoprire di appartenere,seppur alla lontana,alla famiglia berlusconi....oh my god....sudo freddo al solo pensiero.
3) essere tradita dalla persona a cui piu\' tenevi,sentirti usata e poi derisa alle spalle...
4) ...e se poi la vita mi riservasse la solitudine?
5) Parlare senza essere ascoltato.... Spiegare senza essere capito... Esserci senza essere considerato... Essere un fantasma

MERAVIGLIE


1) sapere che per quante cavolate tu possa commettere ci sarà sempre qualcuno disposto ad amarti per come sei


La mia mente vaga tra il cielo, i libri di scuola e gli occhi della gente... Ultimamente trovo limitativo scrivere su un diario: ho bisogno che i miei pensieri possano viaggiare nella rete e, magari, che trovino qualcuno che li sappia apprezzare!

P.s. Sono maestra in clarinetto con in massimo dei voti! Ce l’ho fatta!




(questo BLOG è stato visitato 6583 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]





giovedì 27 novembre 2008 - ore 00:12


Messaggio SMS
(categoria: " MMS & SMS ")


E’ ora di allontanare i miei due angeli. Perché quegli stessi angeli mi spingono all’inferno e portano le tenebre nel mio cuore. Voglio vedere di nuovo un raggio di sole.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 8 novembre 2008 - ore 18:25


Effetti dell’alcool
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ecco, devo smetterla di bere! Ieri sera ho alzato di nuovo il gomito...
E non per dimenticare come, dopo dieci anni, qualcuno non si fidi ancora di te, ma per evitare che un piccolo pensiero si faccia largo nel mio cuore.
Forse ho la tendenza a volgermi sempre verso coloro che, spesso per compassione, mi rivolgono un sorriso.
E, probabilmente, questo succede per questa mia spasmodica necessità di allontanarmi da coloro che mi provocano sofferenza.
E, come al solito, adesso devo lavorare, ancora una volta, per rimuovere questo piccolissimo germoglio d’amore prima che metta radici, per continuare a privilegiare la sicurezza del futuro rispetto al batticuore del presente....

Ma forse, dovrei bere ancora di più, per liberarmi dalle catene che io stessa mi impongo.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 2 novembre 2008 - ore 20:39


Sigh...
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Il mondiale di formula 1 è finito.
Anzi, è andato a remengo all’ultima curva.
La speranza, il batticuore.
E poi un imbecille di nome Timo Glock si è fatto passare.
Non ho che rimpianti. E parole d’odio verso tutti coloro che, in Ferrari, hanno commesso errori. A cominciare da quel pirla di Luca Baldisseri che, in confronto a Ross Brown, è un ottavo di sega.
E dire che Filippuccio era così migliorato, così maturato. Quasi al punto di farmi dimenticare Michele, l’amore della mia infanzia (a te chi piace? Nick Carter dei Backstreet Boys. E a te, mela? Solo Michael Schumacher!).
Ed eccomi quì a piangere su un mondiale assegnato per uno scroscio di pioggia ed un colpo di fortuna. Del personaggio più sbagliato.
Ghigna, Ron Dennis, prima o poi ti verranno i calcoli renali.
Ed il mio cuore, nonostante una stagione buttatta a causa di troppi errori, batte, sempre più, Rosso Ferrari...

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 30 ottobre 2008 - ore 10:18


Messaggio MMS
(categoria: " MMS & SMS ")


Sana manifestazione, senza violenza



LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



martedì 28 ottobre 2008 - ore 13:08


Mobilitazione
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Dopo questo periodo di impegni musicali, torno a Padova e penso che il mio corso di laurea rischia di chiudere i battenti. Perché una certa Maristella Gelmini, donna dal cervello non più grande di una capocchia di spillo, ha deciso di chiudere i corsi con pochi studenti.
Noi, 15 anime votate alla tutela dei beni culturali, rischiamo di ritrovarci a piedi. E dire che più dell’80% dei beni culturali sono in Italia... Se qualche politico avesse qualcos’altro in testa, oltre a riempirsi il portafoglio, saprebbe che avere dei beni culturali in salute equivarrebbe ad un turismo fiorente e quindi ad una risorsa economica paurosa. Questo concetto, come noto, è stato afferrato in Spagna, che, con le sue quattro cosette (rispetto alle nostre, s’intende) è il primo paese in Europa per numero di turisti annuali.
Invece, da noi, si taglia indiscriminatamente, senza considerare il tipo e l’importanza del percorso di studi condannato. In questo senso, rischiano moltissimi corsi scientifici di grandissima importanza, tra cui astronomia e fisica teorica, mentre si salvano moltissimi corsi-parcheggio, tra cui scienze politiche, che invece potrebbero tranquillamente essere ridimensionati.
E poi si lamentano della fuga dei cervelli: cosa si può pretendere se in Italia vengono finanziati istituti privati nullafacenti, di ogni ordine e grado, mentre le scuole pubbliche vengono snobbate e considerate come "nugolo di terroristi", per citare il sen. Cossiga.
Ecco il problema del nostro governo: metà sono mafiosi, l’altra metà sono imprenditori, tutti sono stracolmi di soldi e non ne capiscono il valore (tanto per dirne una, miss Prestigiacomo ha speso circa 150mila euro per un aereo privato con cui andare in Polonia ad organizzare la fronda contro il trattato sull’ambiente e, per l’occasione, si è portata via tutto il parentado in gita turistica... a spese dei contribuenti). In pratica abbiamo gente che è stata mandata a governare per tutelare i propri interessi: in fin dei conti, su 60 milioni di persone, quel che conta è difenderne solo un centinaio, no? L’idea che diamo all’esterno, quindi, è che siamo un popolo che stima i furboni, coloro che riescono a pararsi il c**o perche sono dei fighi, anche se alla fine fregano anche te, povero fesso che li hai votati senza informarti sul loro conto o sul loro programma.
Concludendo, invito tutti gli universitari a darsi da fare per reagire a questo schifo che, se non siete ricchi sfondati, prima o poi vi coinvolgerà. La protesta, però, non deve assolutamente dare la possibilità alla propaganda di farci passare per incivili o fannulloni: dobbiamo controbattere solo con la CULTURA, la grande arma che noi abbiamo e che quei cretini non sanno neppure cosa sia, visto il loro standard di azione. Perciò lasciate perdere le ocupazioni, ma procedete a lezioni in piazza, a dibattiti e, soprattutto a tanta divulgazione, per poter sconfiggere l’ignoranza di regime che viene imposta dalla propaganda.

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 22 ottobre 2008 - ore 22:38


Il grande demone celeste
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Il grande demone celeste è colui che, legato al famigerato numero sette, infligge torture e sventura agli umani di buoni propositi.
Malattie, sofferenze a chi amiamo, solitudine, dure prove da affrontare.
L’infido, il malefico, il supremo bastardo si accanisce contro tutti coloro a cui voglio bene.
E mi lascia il duro compito di dare sostegno. Io, che a malapena riesco a dare un senso alle mie giornate, sono costretta a dire: andrà tutto bene, tutto si risolverà.
Corstretta ad essere una boa disancorata nel mezzo della tempesta.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



lunedì 20 ottobre 2008 - ore 09:27


Messaggio SMS
(categoria: " MMS & SMS ")


Lavori in terrazza... Il bello di un martello pneumatico proprio sulla tua testa: i vetri che tremano, i campanelli che suonano sempre troppo poco, i miei timpani che gemono... Bella metafora di vita...

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 16 ottobre 2008 - ore 15:20


Come io mi voglio
(categoria: " Vita Quotidiana ")


L’altra sera, tra i deliri della febbre e gli effluvi di catarro dell’ultima batosta influenzale non richiesta, mi son detta: ma sì, guardiamoci "Come tu mi vuoi"!
Per chi non l’avesse visto, la trama è la seguente: secchia e racchia convinta si invaghisce di figlio di papà dal faccino dolce ma dalla testa più vuota di un palloncino. Lei da ripetizioni a lui e lui, per non pagare, se la scopa. Lei, quindi, si rende conto di essere troppo cozza per essere la morosetta ufficiale, quindi comincia a rubare soldi nella trattoria, dove lavora per mantenersi agli studi, per permettersi un cambio di look. La aiuta un’amica di lui, giusto perché si annoiava. Finalmente, ad una festa lei, con addosso una carta velina nera dotata di zip gioiello, riconquista il giovine e festeggiano tutti con una bottiglia di vodka pura ed una sniffata di coca. Pochi giorni dopo, lei scopre che lui se la fa con le cubiste di una discoteca, il proprietario della trattoria la sgamma e la licenzia, e smaglia il vestito-velina da "zoccola" (parole del film, non mie...). Allora, giusto per reintegrare, lei corrompe un suo prof piacione, con una canotta trasparente e scollacciatissima, per farsi assumere con assistente, e, dopo un tira e molla non convinto, si riprende il lui cornazzaro, dopo che si è confessato come l’incompreso di famiglia.

Morale del film?
a) con l’apparenza, e le tette al vento, si ottiene quel che si vuole
b) alla fine la spuntano sempre i ricchi
c) fate di tutto per un vestitino di Richmond, rubate, se necessario! Tanto alla fine verrete ricompensati da uno che vi mette le corna!

Ok, l’ho guardato perché pensavo fosse un qualcosa di molto simile a Pretty Woman, ma quì siamo alla degradazione dei valori, alla diseducazione più profonda! Come possiamo passare per giusto il fatto che una ragazza butti all’aria tutti i suoi valori per un bellimbusto? Come si può dire ai giovani che la bellezza e il sesso sono gli unici obiettivi da perseguire? Ovvio che poi, privi di amore per se stessi e, peggio del peggio, di cultura, arriviamo a mettere al governo ladri, mafiosi ed incompetenti.

Sapete che film vorrei io? Si intitola "Come io mi voglio". La trama è semplice: lei ha dei sogni in cui crede sin da bambina. Ok, troverà sempre qualche cretino incallito sulla strada, e tanta gente cattiva, ma alla fine, dopo tantissimo lavoro ed alcun tipo di futile distrazione, riesce a realizzarli, a diventare l’adulta che ha sempre realizzato. Quindi si sente più forte e più bella. E lì arriva un uomo, che magari sembra shreck, ma che la capisce e la lancia verso un futuro radioso, senza costringerla a dubitare della sua sincerità. E tutti i cretini restano a marcire.

Sarebbe molto meglio che questo fosse l’ideale di tutti noi giovani, invece di certe porcherie. Adesso non rischieremmo di trovarci tutti gambe all’aria se fosse il senno, e non qualcos’altro di molto meno fine, a guidare il 99% di noi.

LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK



domenica 12 ottobre 2008 - ore 19:31


L’autista
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Stamattina sono andata a sentire il concerto dei Solisti Veneti al Pollini.
Mi ero presa un attimo bene: mi ero messa la gonna sopra il ginocchio ed i tacchi, mi ero acconciata decentemente i capelli ed avevo tirato fuori, dopo secoli, il mascara. Innanzitutto perché era un concerto organizzato da Porche Italia, e poi perche c’era LEI... La donna di latta, come la chiamano i miei amici... Ed aveva pure la luna storta, la signorina... Ma non è questo l’importante.

Salgo sull’autobus, e l’autista, quarantenne, brizzolato e con i denti un po’ gialli, mi chiede cosa sto ascoltando (avevo l’mp3). Io rispondo: Allevi. Lui: io di classico conosco solo Bocelli. Comincia una mezza discussione su Bocelli.
Dopodiché mi chiede dove sto andando, così carina. Io rispondo: ad un concerto. E lui: ma pensavo che, visto che sei splendida, andavi ad incontrare il tuo lui. Io: è un concerto di musica classica, bisogna essere un po’ eleganti. E lui, ah, allora posso corteggiarti.

EH?

Dopo un baciamano, ed il terrore che investisse una vecchietta, torno a parlare di Bocelli, ed infilo nel discorso anche quello sfigato di Piero Mazzocchetti (che il dio dei cantanti lo perdoni) facendolo passare per un grande. L’autista ferma l’autobus in corso Milano per appuntarsi il nome dell’infimo cantante sulla sua agenda e fa un apprezzamento sulle mie gambe, oltre alla constatazione che potrebbe essere mio padre.

AIUTO!

Finalmente corso Garibaldi, forse ce la faccio a scappare, ma questo mi fa un altro baciamano, mi dice che sono una ragazza carina, simpatica ed intelligente, che si scusava per l’invadenza e che spera che, la prossima volta che lo vedo in bus, lo abbracci con trasporto e che lo baci sul collo.

CHE, SCHERZIAMO?!?

Io rispondo: credo che mi limiterò salutarla cordialmente. E fuggo verso l’auditorium.

SALVA!!!

L’homo sapiens sapiens di genere maschile sa essere, nella maggior parte dei casi, il più grande errore del creato.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



martedì 7 ottobre 2008 - ore 20:12


Semplicità
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Spesso la gente sceglie di percorrere la strada più tortuosa invece della più semplice.
Oppure agisce con il paraocchi e sceglie in funzione delle sue particolari necessità non considerando il resto dell’universo che, a suo modesto parere, gli gira intorno.
Il risultato è sempre il solito: orecchie che fumano.
A volte basterebbe fermarsi un attimo e discutere con la propria coscienza: molti scoprirebbero che, con sacrifici irrisori, si potrebbe donare un sorriso anche a chi ci accompagna nel nostro lungo percorso.
Altre volte, invece, basterebbe pensare un attimo a se stessi per capire che c’è qualcosa da cambiare nel nostro essere per essere orgogliosi di sé, e quindi far felici anche chi ci ama.
E tutto ciò può essere così semplice.

Basta voler essere migliori.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
SETTEMBRE 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:


La mia ex compagna di sventure scolastiche (ora siamo universitarie rampanti)
titanica87
L’unica persona capace di chiamarmi mio piccolo fiore di loto
Luna87
Una vera otaku come me
stern
La mia filosofa preferita
Formichina
La stella più splendente del firmamento
micina87
Una pianista completamente fuori di testa
iletta
CARPE DIEM!
paciokke
"spero passi sto periodo o spacco tutto": hai troppo ragione!
sabri87
Una compagna ed amica dei bei tempi che furono...
pace28
Un trombettista che conosco da parecchio tempo
TRUMPETS
Per la serie: i musicisti sono i migliori
ecco un’altra pianista da 10 e lode!
Stupenda87
Nelle bande si conosce sempre tanta gente interessante...!
Teosax

BOOKMARKS


Elouai.com
(da Tempo Libero / Bellezza )
Trio do wrtzutlzxy
(da Musica / Classica )



UTENTI ONLINE: