BLOG MENU:



PICCINA90, 17 anni
spritzina di Bassano del Grappa
CHE FACCIO? Sociopsicoeccetera
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

-"Avere od essere" di Erich Fromm

-"Siddharta" di Hermann Hesse

-"Grammatica della fantasia" di Gianni Rodari

-"Leggere ad alta voce" di Merletti

-"Trattato di storia delle religioni" di Mircae Eliade

HO VISTO

Ho visto la gioia della vita e il dolore della morte, la felicità di un sorriso e la liberazione di un pianto..Ho visto morire gente innocente, ho visto nascere tanta altra gente..Di gente appunto in sedic’anni ne ho vista parecchia, ho avuto la grande fortuna di scambiare con loro delle idee, delle nostre opinioni, e indipendentemente dal fatto che io abbia condiviso o meno certe parole e certi pensieri, sono comunque riuscita a vedere il mondo sotto diverse prospettive e non soffermandomi semplicemente ai miei ideali, che molto spesso ho notato essere sbagliati!

..so che lo pensate,ma fidatevi..NON SONO MATTA..



STO ASCOLTANDO

Nelly Furtado

Evanescence

Blink 182

Green Day

Elisa

Ligabue

RHCP

Nirvana

Simple Plan

Bon Jovy

Linea77

Finley

Dj Tiesto

Porno Riviste

Zero Assoluto

Bob Marley

Ska-P

Pink Floyd

Tiziano Ferro



..e per finire..il mio cuore..



ABBIGLIAMENTO del GIORNO




















ORA VORREI TANTO...















STO STUDIANDO...

-Antropologia
-Pedagogia
-Psicologia

..e a Settembre comincio
-Sociologia
-I cinque trattati di Freud
-Psicoanalisi
-Linguaggio interiore ed esteriore!!


..sto seriamente pensando al suicidio!!..


OGGI IL MIO UMORE E'...

ye yeah vecchi!!



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


1) dimenticare un evento o una persona che magari ha segnato un momento o anche solo un secondo della tua vita....
2) doversi alzare da sotto il piumone alle 7 di mattina in pieno inverno
3) Dimenticare
4) quando le uniche risposte ai tuoi sms sono gli addebiti...

MERAVIGLIE


1) ... l'instabilità del caso ... sapere che vivere nn è una teoria matematica e in ogni attimo tutto può essere rivoluzionato anche da una semplice frase...
2) Sentire che per qualcuno tu conti davvero
3) Quando la giornata inizia nera, ma poi termina con un Amico in più
4) svegliarsi accanto alla persona che si ama
5) Sdraiarsi su un prato verde e soffice, chiudere gli occhi,sentire il vento sul viso ma il calore del sole sulle palpebre,avere l'anima leggera perchè l'unica cose che devi fare è sognare.
6) sapere che ci sono persone che ti vogliono veramente bene per quello che sei veramente.... senza dover giocare una parte e cercare di essere qualcuno che non sei.. persone che ti adorano veramente per quello che sei!
7) Stare seduti da soli a guardare il mare, senza dover spiegare a nessuno il profondo senso di gioia e di libertà che da


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


giugi1 cartol celsy ALEX_88 f3dor4 memolus all star turetz Markus007 malano romyz biondina90 stefano235

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



..un giorno un uomo mi disse che il mondo è come una fotografia in bianco e nero..sta a noi riempirlo di sfumature e farlo diventare a colori..


..e come dice Van Gogh qui sopra..la via per conoscere la vita è amare molte cose..


..che uomo è un uomo che non rende il mondo migliore..





(questo BLOG è stato visitato 3482 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



sabato 6 ottobre 2007 - ore 23:26



(categoria: " Riflessioni ")


where does love go when it dies?


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



domenica 23 settembre 2007 - ore 21:06



(categoria: " Vita Quotidiana ")


..one day I’ll fly away!
Don’t you think it’s time you started
Doing what we always wanted
One day we’re gonna get so high
Cause even the impossible
Is easy when we got each other
One day we’re gonna get so high


Non pensi che è tempo che tu iniziassi
A fare quello che hai sempre voluto?
Un giorno riusciremo ad arrivare in alto
Perchè anche l’impossibile è facile
Quando siamo l’uno con l’altro
Un giorno riusciremo ad arrivare in alto
Lighthouse family-high


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 12 settembre 2007 - ore 19:26



(categoria: " Pensieri ")


E le notti d’agosto le aspetto tutto l’anno.
Soltanto per stare con il naso all’insù attendendo che cadano.
- Portami a vedere le stelle cadenti -
Me ne basta una, una sola.

E’ settembre.
Se sono cadute io non lo so.
Non le ho viste.

Vedo te.
Quando ti guardo dentro, negli occhi, ne intravedo mille.


..mi sto innamorando, si me lo sento, mi sto innamorando. Era da tanto che aspettavo, era da tanto che il mio cuore non batteva così forte..E sento che questa volta è quello giusto, non è come gli altri, lui non assomiglia a nessuno, lui è unico..mi sto innamorando, si me lo sento, sta accadendo di nuovo..mi sto innamorando




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 6 settembre 2007 - ore 15:54



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Fango è Vivere Pensando..
ma Vita è Fuori di Mente!
Vita è Follia
Vita è Amore..!
Vita è la Via imprevedibile.
Vita è Libertà.
Vita è Comprendere.
Accogliere.
Abbracciare.
Stare INSIEME.
Essere Con..Essere Per..
Essere.



Vita è Volare..senza Ali e senza Rete...con Te.

Francesco de Gregori


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 29 agosto 2007 - ore 14:45


DIRITTI DI NASCITA
(categoria: " Vita Quotidiana ")


[...] Quali sono miei diritti fondamentali?...
"Innanzitutto, dovresti avere il diritto di venire generato da un padre e una madre che si amino, durante un atto sessuale coronato dal reciproco orgasmo, affinché la tua anima e la tua carne abbiano come radice il piacere.

Dovresti avere il diritto di non essere considerato un incidente né un peso, bensì un individuo atteso e desiderato con tutta la forza dell’amore, come un frutto che deve dare un senso alla coppia, trasformandola in famiglia.
Dovresti avere il diritto di nascere con il sesso che la natura ti ha dato (È sbagliato dire: ’Aspettavamo un maschietto e invece è nata una femmina’ o viceversa).

Dovresti avere il diritto di essere preso in considerazione fin dal primo mese della tua gestazione. Sempre, in ogni momento, la donna gravida dovrebbe accettare di essere due organismi in via di separazione e non uno solo che si espande. Nessuno può considerarti responsabile degli incidenti che potrebbero intervenire durante il parto. Quello che avviene all’interno dell’utero non è mai colpa tua: per rancore nei confronti della vita, la madre non vuole partorire, e mediante il subconscio ti arrotola il cordone ombelicale attorno al collo e ti espelle non ancora formato, prima del tempo. Non volendoti consegnare al mondo, in quanto sei divenuto un tentacolo pieno di potere, vieni trattenuto più a lungo dei nove mesi, e il liquido amniotico si sarà seccato bruciandoti la pelle; ti si fa ruotare fino a che saranno i piedi e non la testa a scivolare verso la vulva, i morti entrano nel loculo così, con i piedi in avanti; ti si fa ingrassare più del dovuto così non potrai passare dalla vagina e il parto gioioso verrà sostituito da un freddo cesareo che non è parto ma estirpazione di un tumore. Rifiutandosi di accettare la creazione, la madre non collabora con i tuoi sforzi e chiede l’aiuto di un medico che ti schiaccia il cervello con il forcipe; poiché soffre della nevrosi da fallimento, ti fa nascere semiasfissiato, azzurrino, costringendoti a rappresentare la morte emozionale di chi ti ha generato...

Dovresti avere diritto a una profonda collaborazione: la madre deve voler partorire tanto quanto il bambino o la bambina vogliono nascere. Lo sforzo sarà reciproco e ben equilibrato. Dal momento in cui tale universo ti produce, è tuo diritto avere un padre protettivo che sia sempre presente durante la tua crescita. Così come a una pianta assetata si dà l’acqua, quando manifesti un interesse hai il diritto che ti venga data la possibilità di realizzarlo, affinché tu ti possa sviluppare sulla strada che hai scelto. Non sei venuto qui per realizzare il progetto personale degli adulti che ti impongono mete che non sono le tue, la principale felicità che ti offre la vita è consentirti di arrivare a te stesso.

Dovresti avere il diritto di possedere uno spazio dove isolarti per costruire il tuo mondo immaginario, per vedere quello che vuoi senza che i tuoi occhi vengano limitati da una moralità effimera, per ascoltare le idee che desideri, anche se sono contrarie a quelle della tua famiglia.

Sei venuto qui soltanto per realizzare te stesso, non sei venuto a occupare il posto di un morto, meriti di avere un nome che non sia quello di un parente scomparso prima della tua nascita: quando porti il nome di un defunto, è perché hanno innestato su di te un destino che non è il tuo, rubandoti la tua essenza. Hai il pieno diritto di non venire paragonato a nessuno, nessun fratello nessuna sorella vale più o meno di te, l’amore esiste quando si riconoscono le differenze fondamentali.

Dovresti avere il diritto di venire escluso da ogni litigio famigliare, di non venire preso come testimone nelle discussioni, di non essere il ricettacolo dei problemi economici degli adulti, di crescere in un ambiente pervaso di fiducia e sicurezza.

Dovresti avere il diritto di venire educato da un padre e una madre che la pensano allo stesso modo, avendo appianato le loro divergenze nell’intimità. Se divorziassero, dovresti avere il diritto di non essere costretto a guardare gli uomini con gli occhi risentiti di una madre né le donne con gli occhi risentiti di un padre.

Dovresti avere il diritto di non venire sradicato dal luogo in cui hai i tuoi amici, la tua scuola, i tuoi professori prediletti.

Dovresti avere il diritto di non venire criticato se scegli una strada che non rientra nei piani di chi ti ha generato; il diritto di amare chi desideri senza avere bisogno di un’approvazione; e quando ti sentirai capace di farlo, dovresti avere il diritto di lasciare il nido e andare a vivere la tua vita; di superare i tuoi genitori, di andare più avanti di loro, di realizzare quello che loro non hanno potuto fare, di vivere più a lungo di loro.

Infine, dovresti avere il diritto di scegliere il momento della tua morte senza che nessuno ti mantenga in vita contro la tua volontà".

"La danza della realtà"
Alejandro Jodorowsky


LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



venerdì 24 agosto 2007 - ore 20:54



(categoria: " Pensieri ")




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 19 agosto 2007 - ore 12:22



(categoria: " Riflessioni ")



Io sono io.
Io sono unica.
Non c’è nel mondo intero un altro essere umano come me
- ho le mie impronte digitali e ho i miei personali pensieri.

Io non sono stata fatta con lo stampo, come il tappo della Coca-cola, per essere il duplicato di un altro.

Io possiedo tutto di me - il mio corpo, e posso fare con esso quello che scelgo;
la mia mente, e tutti i suoi pensieri e idee; i miei sentimenti, che siano gioiosi o dolorosi.

Io ho i miei ideali, i miei sogni, le mie speranze, le mie fantasie, le mie paure.

Io ho il diritto di pensare e sentire diversamente dagli altri,
e accordo agli altri lo stesso diritto di sentire e pensare diversamente da me.

Io ho i miei trionfi e successi. Ho anche i miei fallimenti ed errori.
Io sono la causa di quello che faccio e sono responsabile per il mio comportamento.

Io permetto a me stessa di essere imperfetta. Quando sbaglio o fallisco,
so che io non sono un fallimento - io sono ancora O.K. -
e posso deporre alcune parti di me che non sono più adatte e tentare nuove strade.

Io voglio ridere di me stessa a voce alta e liberamente - una sana auto affermazione.
Io mi diverto a vivere dentro la mia pelle.

Io voglio ricordare che, sulla porta della vita di ognuno, c’è questa scritta:


Onora te stesso!


"Self Esteem" di Virginia Satir


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 14 agosto 2007 - ore 23:17



(categoria: " Poesia ")


"La cultura rende un popolo facile da guidare.
Ma difficile da trascinare;
facile da governare,
ma impossibile da ridursi in schiavitù".

-L.Brougham-


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 2 agosto 2007 - ore 12:01



(categoria: " Vita Quotidiana ")


..a volte conosci una persona,ti piace,ti fidi,avete le stesse idee,gli stessi interessi.Tu cominci a volare con la fantasia per molto tempo.Poi,un bel giorno,quando tutto sembra perfetto e tu sei convinta di avercela fatta,ecco..tutto sparito..tutto distrutto..vedi i tuoi sogni volare via in un’attimo e tutto questo per colpa di una sua frase..
..Ora capisco che di me non avevi capito un cazzo e aveva ragione la Fede quando mi diceva di lasciar perdere!!

..Ma in fin dei conti,dopo tutto,mi aspettavo di dover dire"ben tornata tristezza"!!


LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



sabato 28 luglio 2007 - ore 19:33



(categoria: " Vita Quotidiana ")


..Sono tornata..
parti felice in cerca di nuovi amici e nuove avventure..
..torni triste perchè, appena metti piede dentro casa e torni alla vita reale, vorresti essere di nuovo lì con loro..

ma nonostante questo.. "Vi sono mancata almeno un pochino?!?!"




LEGGI I COMMENTI (5) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
NOVEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30