Spritz.it - MERCURIO's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG




NICK: MERCURIO
SESSO: m
ETA': 28
CITTA': vicino al sole
COSA COMBINO: guardo il bosforo dalla finestra di un ostello
STATUS: single

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO





HO VISTO


l’areoporto di Lione a Satolas! Stupendo!





l’Alamillo a Siviglia!



STO ASCOLTANDO
mk
giardini di mirò
Explosions In The Sky
brmc
Jefferson Airplane
led zeppelin
yeah yeah yeahs
muse
sonic youth
verdena
the datsuns
janis joplin
the strokes
depeche mode
the doors
ephel duath
__________________
la cordiera che vibra
__________________
il ritorno dei suoni
__________________

__________________
__________________
l’atrito dell’aria
contro il legno
__________________

il lamento continuo dei miei nervi


ABBIGLIAMENTO
del GIORNO
__________________
__________________
__________________


ORA VORREI TANTO...


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...
______________________________


OGGI IL MIO UMORE E'...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
Nessuna scelta effettuata

 


MERAVIGLIE

Nessuna scelta effettuata





Signori,
le leggi e il costume vi concedono il diritto di valutare lo spirito umano.
Questa giurisdizione sovrana e indiscutibile voi l’esercitate a vostra discrezione.
Lasciate che ne ridiamo.
La credulità dei popoli civili, dei sapienti, dei governanti dota la psichiatria di non si sa quali lumi sovrannaturali.
Il processo alla vostra professione ottiene il verdetto anzitempo.
Noi non intendiamo qui discutere il valore della vostra scienza, né la dubbia esistenza delle malattie mentali.
Ma per ogni cento classificazioni, le più vaghe delle quali sono ancora le sole ad essere utilizzabili, quanti nobili tentativi sono stati compiuti per accostare il mondo cerebrale in cui vivono tanti dei vostri prigionieri?

Per quanti di voi, ad esempio, il sogno del demente precoce, le immagini delle quali è preda, sono altra cosa che un’insalata di parole?
Noi non ci meravigliamo di trovarvi inferiori rispetto ad un compito per il quale non ci sono che pochi predestinati.
Ma ci leviamo, invece, contro il diritto attribuito a uomini di vedute più o meno ristrette di sanzionare mediante l’incarcerazione a vita le loro ricerche nel campo dello spirito umano.
E che incarcerazione!
Si sa - e ancora non lo si sa abbastanza - che gli ospedali, lungi dall’essere degli ospedali, sono delle spaventevoli prigioni, nelle quali i detenuti forniscono la loro manodopera gratuita e utile, nelle quali le sevizie sono la regola, e questo voi lo tollerate.
L’istituto per alienati, sotto la copertura della scienza e della giustizia, è paragonabile alla caserma, alla prigione, al bagno penale.

Non staremo qui a sollevare la questione degli internamenti arbitrari, per evitarvi il penoso compito di facili negazioni.
Noi affermiamo che un gran numero dei vostri ricoverati, perfettamente folli secondo la definizione ufficiale, sono, anch’essi, internati arbitrariamente.
Non ammettiamo che si interferisca con il libero sviluppo di un delirio, altrettanto legittimo, altrettanto logico che qualsiasi altra successione di idee o di azioni umane.
La repressione delle reazioni antisociali è per principio tanto chimerica quanto inaccettabile. Tutti gli atti individuali sono antisociali.
I pazzi sono le vittime individuali per eccellenza della dittatura sociale; in nome di questa individualità, che è propria dell’uomo, noi reclamiamo la liberazione di questi prigionieri forzati della sensibilità, perchè è pur vero che non è nel potere delle leggi di rinchiudere tutti gli uomini che pensano e agiscono.

Senza stare ad insistere sul carattere di perfetta genialità delle manifestazioni di certi pazzi, nella misura in cui siamo in grado di apprezzarle, affermiamo la assoluta legittimità della loro concezione della realtà, e di tutte le azioni che da essa derivano.
Possiate ricordarvene domattina, all’ora in cui visitate, quando tenterete, senza conoscerne il lessico, di discorrere con questi uomini sui quali, dovete riconoscerlo, non avete altro vantaggio che quello della forza.

Antonin Artaud




(questo BLOG è stato visitato 6606 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


lunedì 10 novembre 2008
ore 15:35
(categoria: "Pensieri")











.....mai!!!!!


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 10 ottobre 2008
ore 10:52
(categoria: "Pensieri")





meglio tardi che....


LEGGI I COMMENTI (3) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 31 gennaio 2008
ore 18:50
(categoria: "Pensieri")



semplicemente adoro la STRADA

Get your motor runnin’
Head out on the highway
Lookin’ for adventure
And whatever comes our way
Yeah Darlin’ go make it happen
Take the world in a love embrace
Fire all of your guns at once
And explode into space



I like smoke and lightning
Heavy metal thunder
Racin’ with the wind
And the feelin’ that I’m under
Yeah Darlin’ go make it happen
Take the world in a love embrace
Fire all of your guns at once
And explode into space

Like a true nature’s child
We were born, born to be wild
We can climb so high
I never wanna die

Born to be wild
Born to be wild



LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 16 gennaio 2008
ore 17:51
(categoria: "Pensieri")


...........


Grazie: soprattutto al mio amico Bestia socio e storico compagno di viaggio (immancabile), alle luci e ai bambini di Belgrado,
ai parchi e alle panchine di Sofia, a chi ci ha rapinato al semaforo di Burgas (ma in quanti eravate stronzetti?),
al turchese del Mar Nero, alla Sonia per averci avvertito che giravamo senza assicurazione, al tramonto sul Bosforo,
al Simbad hostel, al narghilè, al sapore di Istanbul,
al continente Asiatico, all’Egeo, al caldo del sole, al cielo, al tramonto su Kassandra, all’Astel e all’Heineken,
a Vravrona e alle stelle cadenti di quella notte (born to be wild sempre e comunque), al Mediterraneo, a Mr. Costantino per tutto l’aiuto e l’appoggio per il guasto all’auto,
a te che non ricordo il nome valoroso uomo ucraino per averci tirato su il morale…spero un giorno tu possa venire a vedere l’Italia, al girovagare senza meta di Atene, al cortile dell’ostello più bello,
al caffè-gelato freddo che ci dava sollievo, all’ultima sera a Lampiri e all’acqua che ci ha svegliato il mattino dopo, allo Ionio,
al mare che ci ha circondato per quasi 24 ore, a Pangea, a Leonard Cohen, agli Steppenwolf e agli Animals, a mia madre per avermi fatto così, a Narciso, alla Neve (sempre nei miei pensieri e ricordi),
a chi ho conosciuto dopo questo viaggio e che ora adoro, a Santiago Calatrava, ai toscanelli, alla Stre, a chi ci ha sostenuto prima e dopo la partenza, ai girasoli, alla strada,
alla macchina per non averci abbandonato, a tutti i volti che ho incrociato, all’alba del 7 agosto, alle fotografie..che mi aiuteranno a ricordare le istantanee di vita come sensazioni ancora vive…

P.s.: Bestia con questo tocchiamo i 25.000 km percorsi in Europa e non…obrigado socio! Veramente obrigado!!!


LEGGI I COMMENTI (4) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 16 gennaio 2008
ore 16:30
(categoria: "Pensieri")


TRATTI – Nell’agosto dei Balcani
Scorci finali, attesa, un libro, pensieri, la mente che corre all’indietro, contornati dal blue….occhi pregni di immagini, distesi sotto al cielo e il prossimo viaggio? 2/2

































COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 9 gennaio 2008
ore 17:30
(categoria: "Pensieri")


TRATTO FINALE – Nell’agosto dei Balcani 1/2
Ultimi scorci, attesa, un libro, pensieri, la mente che corre all’indietro, contornati dal blue….occhi pregni di immagini, distesi sotto al cielo e il prossimo viaggio?





















COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 4 gennaio 2008
ore 15:53
(categoria: "Pensieri")


TRATTI – Nell’agosto dei Balcani
Ionio blue, ricci, ciottoli, Lampiri etanolo serale, acqua mattutina e chiusura su terra della nostra elisse



























COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 3 gennaio 2008
ore 17:54
(categoria: "Pensieri")


Astel?! Hai monete?!Atene_Attica nell’agosto dei Balcani 4/4
White rabbit, auto malata, Mr. Costantino (grazie per tutto l’aiuto),meraviglie del passato,cani randagi…un cortile dei pensieri e la strada che ci chiama e ci aspetta





























LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 21 dicembre 2007
ore 17:23
(categoria: "Pensieri")


Astel?! Hai monete?!Atene_Attica nell’agosto dei Balcani 3/4
White rabbit, auto malata, Mr. Costantino (grazie per tutto l’aiuto),meraviglie del passato,cani randagi…un cortile dei pensieri e la strada che ci chiama e ci aspetta



























COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

martedì 20 novembre 2007
ore 18:03
(categoria: "Pensieri")


Astel?! Hai monete?!Atene_Attica nell’agosto dei Balcani 2/4
White rabbit, auto malata, Mr. Costantino (grazie per tutto l’aiuto),meraviglie del passato,cani randagi…un cortile dei pensieri e la strada che ci chiama e ci aspetta



































LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG


> > > MESSAGGI PRECEDENTI
DICEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:

porcaboia miaomiao jatrus0880 cek-fly CAMEO ciabatta Rachel Temporale Sampy BAGIGIOLA pisolina ANYWAY81 sclero gaiaccia ANGIOLETTA shamee mayamara molectra tseh Mortiis misia kurtyl valeee jackie smirri chanel venus12 companera


BOOKMARKS

FACCINEEEE

(da Arte e Cultura / Cartoni & Fumetti )

UTENTI ONLINE: