BLOG MENU:

MELENDI, 27 anni
spritzino di Padova
CHE FACCIO? Dottorando
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO



HO VISTO

Che la gente si benda di illusioni e materialismo per non vedere la realtà!
Continuo a vedere dei falsi moralismi, di gente che continua a prendere per il culo persone, tranquillamente, criticando poi gli altri addossando le proprie di colpe.

STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...

Sto studiando come riuscire ad uscire da una situazione pesante, molto pesante. Cerco, spero non invano, di crearmi un altro ego, che lasci da parte quello vecchio e logoro della vita passata. Nuovi stimoli, nuove persone nuove sensazioni. Chiedo umilmente il vostro aiuto, perché da soli valiamo poco, ma insieme non ci ferma nessuno!

OGGI IL MIO UMORE E'...

OGGI è PER SEMPRE SARà NERISSIMO;QUESTO BLOG PER SFOGO.
Chi ha orecchie per intendere intenda.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Mi sto a poco a poco stancando...come un ultima lingua di fuoco brillerò nel buio freddo ed infinito di questi tempi;ricordando per ora e per sempre che sono stato, siamo stati insieme bene.


(questo BLOG è stato visitato 2558 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



lunedì 26 settembre 2011 - ore 22:45


PIC-NIC
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Una nuova giornata sta per volgere al termine.
Oggi, dopo aver assistito al controllo di tutte le prese e spine da parte di un tecnico pagato dal college in cui vivo, mi sono definitivamente convinto di quanto possa essere un università essere avanti rispetto a qualsiasi altro esempio italiano. Anche se, probabilmente, questo controllo è semplicemente dovuto alla fobia tutta inglese per gli incendi (does it has something to do with the London Great Fire?Guess so). Assieme a miei nuovi compagni di esperienza (che come me condividono quest’esperienza inglese con i/le loro compagni/e), ho passato un ottimo mattinata/pomeriggio in uno dei più bei parchi di questa città, il Jesus Green. Abbiamo fatto un ottimo pic-nic; devo ammettere che ho scoperto una nuova maniera di pic-niccare...davvero originale. Si comprano due/tre baguette, due/tre tipi di formaggio, due/tre tipi di vino (specie se belli freschi), gallette all’acqua, un paio di salse e frutta e si lascia che la situazione cresca, si sviluppi praticamente da sola. Se fate tutto questo con gente con origini diversissime dalle vostre scoprirete cose incredibili...che esistono casi in cui alcuni Boa arrivano a mangiare, o meglio ingoiare, un coccodrillo intero (youtube dovrebbe poter comprovarlo), che esistono animali in USA che, anche se colpiti violentemente da una macchina in corsa, sopravvivono ed, anzi, riducono le stesse ad una massa di lamiera, che in USA, ma anche in Canada, chi si sposa può cambiare completamente nome, o meglio le spose prendono il nome del marito come se fosse il loro o che si può facilmente cambiare cognome (un giocatore di football ha cambiato il proprio con la traduzione in spagnolo del numero della sua maglietta).
Oggi ho inoltre scoperto, finalmente, come si fa ad avere una carta di credito prepagata qui in UK. Anche se c’ho messo un po’, il tutto sembra molto molto più facile di come funziona in Italia.
Eccoci al fine della giornata.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 25 settembre 2011 - ore 21:57


PUNTING...SCONES...BLACK COFFEE
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Queste tre semplici parole...un tipo di navigazione...un tipo di dolce...ed un tipo di bevanda...potrebbero, di fatto ci riescono, rappresentare un ottimo sunto della giornata di oggi. In questa bellissima cittadina, Cambridge, qualcosa comincia a muoversi. Anche se non sempre capisco tutto quello che i miei compagni acquisiti per questi due giorni, anche se spero per un lungo periodo, mi piace stare in loro compagnia, esprimermi, magari timidamente, ma esprimermi. Sono proprio contento di aver intrapreso questa nuova esperienza...sono contento perché significa tantissime cose...la più importante, condividere la mia vita totalmente con chi della mia vita voglio faccia sempre parte...la mia metà del cielo.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 7 settembre 2011 - ore 22:09


SENILITà
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Oggi di ritorno a casa da Venezia, passando per piazza De Gasperi, ho visto un signore anziano, molto, in carrozzella con evidenti problemi di cerebrali, stava entrando, grazie solo ad un operatore e, sicuramente, ad una badante, dentro un furgoncino di qualche casa di riposo. Mi è venuta un profondissima tristezza...tutta una serie di domande e pensieri sono subito affiorate nella mia di mente. Un pensiero su tutti "non voglio assolutamente finire così"...non lo voglio perché non la considero vita, non la considero "utile", sopratutto per se stessi, e poi nemmeno, dato affatti trascurabile, per la comunità tutta. Capisco l’affetto, ma alle volte, quest’ultimo si trasforma in egoismo...egoismo di cui queste persone in primis, ma anche la comunità, farebbe sicuramente a meno. Non vuole essere questo un discorso per la serie "buttiamoli una volta che non ci serve più", sono convinto che tutti noi, dal più disagiato mentalmente al più operoso e dotato possano rendere un grosso favore a tutti ma, e soprattutto abbia diritto ad una vita dignitosa. E’, anzi, proprio questo il punto...siamo proprio convinti che una vita completamente in balia degli altri, di un corpo che non risponde più ai tuoi comandi, di un cervello che è completamente fuori uso, corroso/mangiato da una delle tante malattie neurodegenerative consenta una vita dignitosa, o comunque degna di essere chiamata tale?
Mille altri sono stati i pensieri correlati, ma questo mi è sembrato il più pesante, il più di interesse generale quello su cui spesso si ritorna a sbattere la testa sociale. E’ difficile del resto dare una risposta a questo interrogativo, specie se si ha un familiare a cui si vuole tanto bene e che tanto ha fatto per noi. Lo posso immaginare. Lo posso immaginare sopratutto se penso a quando toccherà alla mia famiglia. Lo so, è una domanda difficile, ma che bisogna cominciare a porsi.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 5 settembre 2011 - ore 13:40


GRAZIE ED ANCORA GRAZIE
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Mai come ora ho sentito fortissimo l’attaccamento alla mia famiglia...che voglio ringraziare fortissimamente...grazie per tutto quello che avete fatto per me...per il fatto che nonostante tutto mi vogliate sempre bene e che mi sopportiate ancora...grazie!Non sarei nulla senza di voi...nel bene e nel male!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 3 maggio 2011 - ore 14:07


CARI GENITORI VI VOGLIO BENE
(categoria: " Vita Quotidiana ")


"Non riesco mai a farvelo capire...non riesco mai a far tacere la voce fredda del cervello o della morale che, grazie alla sua tonalità più alta, sovrasta quella più tenue e calda del cuore fino, praticamente, a spegnerla."

Non sono mai riuscito, o solamente poche volte e probabilmente da bambino più o meno incosciente, a dire quanto è forte il sentimento per due persone che hanno dedicato TUTTA, e non è una parola tanto per dire, la loro vita a me (chiaramente anche a mio fratello)...che non hanno pensato ad altro che al bene della loro famiglia e per la quale si sono tolti davvero "il pane dalla bocca".

Voglio ringraziare e dire loro che gli voglio DAVVERO un mondo di bene un bene così grande che, purtroppo, probabilmente non riuscirò mai a dimostrare; lo faccio qui ed adesso, attraverso questo post in questo blog, anonimo e freddo per lo più, perché voglio che ci sia comunque una traccia di questo mio sentimento nei loro confronti.

Faccio questo perché magari così riesco a sbloccarmi, riesco a dir loro, una volta per tutte, quanto sono importanti per me, quanto ho appreso da loro; vorrei poter esprimermi senza la razionalità, senza la freddezza della quotidianità adulta, senza quel filtro delle emozioni che ci porta a tenere tutto dentro di noi...vorrei poter sottolineare col cuore che se sono quello che sono...una persona che con i suoi molti difetti sa comunque affrontare la vita, sa organizzarsi, viaggiare e non farsi abbindolare dai vari e molteplici falsi miti...lo devo tutto a loro...sì IO DEVO TUTTO A LORO...e, guardandomi intorno e vedendo che invece in altri contesti non è andata bene esattamente come è successo al sottoscritto (certo in alcuni casi sì ma dipende da cosa mettiamo sul piatto della bilancia...ma questo è un altro discorso), devo dire che sì IO SONO STATO FORTUNATO....e per questo VI VOGLIO BENE CARI MAMMA E PAPà!!!!!!
Grazie!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 18 novembre 2010 - ore 14:49


MERCIFICHIAMO...OGNI COSA...LO
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ma in un mondo dove ogni cosa ha un valore, un riscontro economico, dove non si sa perché ogni cosa deve essere mercificata, dove se non (ci) si mostra/espone per forzae, alle volte con violenza, non si ottiene niente ecco,in un mondo così, cosa abbiamo ancora in cui credere, cosa possiamo avere come obiettivo per cui perseverare?
Non lo mi giro intorno e vedo tanta sofferenza, troppa sofferenza, molta della quale inevitabile, molta della quale frutto di violenza gratuita...come si può rimanere indifferenti davanti alle dimostrazioni/scioperi di immigrati che, solamente per far sentira la propria voce in questo mare magnum di confusione mediatica, salgono su una gru o su una torre di una fabbrica dismessa o che so? Come si può? Intanto qui nel nostro occidente illuminato, chissa poi da cosa, troviamo valori fondanti lo spreco, la lussuria, l’egocentrismo, mediatico o meno...lo so sono cose arci note, scritte in centinaia di migliaia di pagine/cartelle su cui sono stati versati ettolitri su ettolitri di inchiostro, vero o presunto; tutto vero, però di fronte all’ennesima pubblicità/inno allo spreco non riesco a


trattenere/bloccare la/le penna/dita.
Disarmante...come una pubblicità della LG mobile che ho visto in UK che, oltre, a non dichiarare/pubblicizzare il prodotto (cosa consueta anche qui in Italia ormai), si spinge molto molto in là ...passando dal soft all’erotico per lo meno....se la trovo magari metto il link anche di quella...lo so, non è che le pubblicità le costruiscono nel chiuso asettico di una stanza sottoterra ma dopo aver fatto delle analisi di mercato ecc ecc...ma ci stiamo spingendo un po’ troppo in là...


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



sabato 30 ottobre 2010 - ore 11:45


SONNO DA IMPAZZIRE
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ragazzi che sonno...ieri ho fatto tardi, con coscienza e molto molto volentieri...ho sentito la mia tata inglese...che bello!!!Stamattina, all’ora di alzarsi per andare a volantinare...che dramma...4 ore son sempre e solo 4 ore...non ce n’è!!!
Mi sa che prima o subito dopo pranzo, crollo stra volentieri...a lettoooooooooooooo!!!
Buona continuazione e, per chi gliene frega qualcosa, buona preparazione per Halloween!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 19 ottobre 2010 - ore 14:31


MI ILLUMINO DI MENO (1)
(categoria: " Vita Quotidiana ")


E’ da un po’ che mi dico "devo scrivere qualcosa relativamente a gestiamo/sprechiamo l’energia elettrica".
Non so voi, ma penso che alle volte si potrebbe fare davvero tanto anche senza stravolgere le nostre abitudini...o meglio senza stravoglerle più di tanto,altro che energia alternative.
Lo sappiamo tutti, anche se non vogliamo riconoscerlo, che qualcosa a livello climatico sta cambiando...inverni sempre più freddi, estati sempre più calde...pesci tropicali che da un po’ di tempo a questa parte troviamo anche nel nostro Mediterraneo e...possiamo dire e giustificare la cosa con mille spiegazioni più o meno scentifiche, ricordando che tra quelle che rientrano nell’ultima categoria si possono  annoverare verità, o per meglio dire dogmi, indiscutibili fino a poco tempo fa, come il fatto che la terra fosse piatta e l’omosessualità una malattia...ma di questo e su questo non mi voglio assolutamente dilungare.
Per tornare brevemente al discorso, al topic di questa mia nota, dico che la produzione d’energia è sempre stato un problema per noi umani e che per far ciò, spesso,siamo passati e continuiamo passiamo sopra a cose molto molto più importanti, come per esempio i diritti umani e alla pace/fratellanza fra esseri umani, vedi alla voce pozzi petroliferi in medio oriente come in Africa.
Dunque, una prima grossa rivoluzione, di stampo chiaramente socialista, date anche le premesse, dovrebbe essere cercare di far produrre di meno, nel senso di razionalizzare tutto quello che è "consumo inutile" di energia, cercando di limitare il nostro bisogno di energia all’indispensabile, o meglio a tutto ciò che è umanamente indispensabile (per umanamente intendo irrinunciabile per la razza umana), come potrebbe per esempio quello per mantenere vive ed efficienti taluni servizi, come quello ospedaliero.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 19 ottobre 2010 - ore 14:30


MI ILLUMINO DI MENO (2)
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Chiaramente ci sono anche altri servizi ritenuti, a volte a ragione a volte a torto, necessari e dunque indispensabili...ma su questi bisognerebbe aprire un dialogo ed una discussione che difficilmente in questo nota troverebbe lo spazio e la platea adatta; quello che è certo è che, alla  base di tutti gli sprechi, c’è una concezione della fisica sbagliata...o per parafrasare un ottimo filosofo, incontrato sabato a Milano, si ha un concezione sbagliata della metafisica...si ha, e nel peggiore dei casi non si ha proprio, una cattiva idea di futuro, di prospettiva, di un orizzonte senza il quale, letteralmente, non si va da nessuna parte.
Ora, proviamo solamente a riflettere sulla necessità oggettiva di certe cose...di quanto davvero sono necessarie alcune soluzioni che ogni giorno ci circondano. Farò, quindi, alcuni esempi di alcune cattive abitudini le quali, peraltro, sono state l’ispirazione per questa nota.
Quanto è utile per esempio lasciare la spia della televisione accesa, di notte, ma sopratutto quando stiamo via diversi giorni?o, quanto è utile tenere attaccato alla presa della corrente il caricatore del cellulare o del notebook inutilmente, ovvero quando non li si sta utilizzando appunto per ricaricare qualcosa?potrei ancora continuare con mille altri esempi tratti da momenti di vita comune; ma vorrei ora sottolineare quanto possiamo essere utili, all’ambiente in primo luogo e, per i più venali, al nostro portafoglio, anche a lavoro e per far ciò voglio trarre esempio da ciò che mi capita spesso di vedere nelle varie università che mi è capitato giocoforza di frequentare.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 19 ottobre 2010 - ore 14:29


MI ILLUMINO DI MENO (3)
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Quanto è utile lasciare in bagno la luce accesa (e non mi riferisco a quei bagni in cui c’è un sistema di gestione con fotocellule)?o nelle biblioteche dotate di tante ed ampie luci, quanto è utile lasciare la luce accesa anche di giorno? Quanto è utile tenere sempre il Pc e il relativo schermo acceso, quando lo si può benissimo tenere in standby quando non spento? E queste sono solo alcune delle questioni che, anche in ambiente lavorativo, sarebbe possibile modificare senza, ripeto, stravolgere eccessivamente la nostra vita.
Dunque, e parafrasando Moretti mi avvio alla conclusione, facciamo qualcosa di sociale, quando vediamo che c’è una luce inutile, uno schermo inutile, un rubinetto che perde o, peggio, che va da solo insomma quando vediamo che stiamo sprecando energia inutilmente per tenere un qualcosa in piedi/acceso e che, tecnicamente, potrebbe anche essere acceso o risvegliato solo quando serve, RAGAZZI spegniamoci!!!
Un passo in meno per noi, un passo in più per tutti!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


SUPERTIA81 BLINDZOOM trice29 mayamara swett_jo crisobolla rondine beax D_R_A_K_E e...

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



OTTOBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31