Spritz.it - MATTEOVIG's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG



NICK: MATTEOVIG
SESSO: m
ETA': 28
CITTA': VIGODARZERE
COSA COMBINO: Lavoratore
STATUS: single

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO


HO VISTO


STO ASCOLTANDO


ABBIGLIAMENTO
del GIORNO


ORA VORREI TANTO...


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...


OGGI IL MIO UMORE E'...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
Nessuna scelta effettuata

 


MERAVIGLIE

1)





“ ”

(questo BLOG è stato visitato 6393 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


domenica 31 dicembre 2006
ore 18:48
(categoria: "Vita Quotidiana")



Festa di fine anno in Prato della Valle.

Tradizionale "Festa di fine anno" proposta dal Comune di Padova in collaborazione con Radio Company e Radio 80, con musica, spettacoli per tutte le età e fuochi d’artificio.
Per la serata vengono allestiti in Prato della Valle tre grandi palchi:
- di fronte al lobo di Santa Giustina esibizione dei djs di Radio Company e della Reset Band;
- di fronte al Circolo ufficiali musica proposta dai djs di Radio Company e Radio 80, latin show, musica latino-americana con l’esibizione dei "Tempo Latino" e sfilata con l’elezione della prima miss dell’anno, "Miss Capodanno 2007";
- nel lobo corrispondente alla "gelateria Rocco", ballo liscio e moderno con l’orchestra "Happy Days".

A mezzanotte spettacolo pirotecnico accompagnato da una speciale colonna sonora; il Prato della Valle viene illuminato per venti minuti da coreografie luminose preparate da Antonio Parente.

La serata viene trasmessa in diretta via satellite su 3 Channel (canale 872 di Sky), in simultanea con gli eventi di Capodanno delle piazze di Lignano Sabbiadoro e Treviso.


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

domenica 25 giugno 2006
ore 17:23
(categoria: "Vita Quotidiana")



Più corto è meglio è. Da New York a Madrid il must è la taglia mini. Così per le srade di Manhattan può capitare di incontrare la bellissima Sienna Millervestita (si fa per dire) tutta di nero con una superminigonna e una canotta che lascia nuda la schiena. Oppure vedere Christina Aguilera scendere dall’auto mostrando tutte le sue belle gambe. O, ancora, incrociare Victoria "Posh" Beckham mentre va a fare shopping indossando un paio di pantaloncini cortissimi.

COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

martedì 23 maggio 2006
ore 22:47
(categoria: "Vita Quotidiana")



La spesa a luci rosse

"Tutte le strade portano al sesso", verrebbe da dire sentendo di quel marito che costringeva la moglie a fare compere senza mutande

Tutte le strade portano al sesso. Gusti, inclinazioni, manie, perversioni, scambismo, feticismo, patologie, sono alcuni dei mille rivoli in cui si incanala oggi la nostra sessualità. Molti li conosciamo bene, altri invece li abbiamo soltanto sentiti nominare, magari in qualche trasmissione notturna.

Ce ne sono altri, poi, che non riusciamo nemmeno a immaginare. Perché sono curiosi e tragici allo stesso tempo, stuzzicano il sorriso da una parte e indignazione dall’altra. Sono casi che rimbalzano un giorno alla cronaca, come oggi il fatto di Bergamo, e lasciano senza parole. Un uomo sui quaranta, residente appunto a Bergamo, usava picchiare e maltrattare la moglie regolarmente, anche per futili motivi. Ma fin qui, tutto normale. Tragico, si, ma normale: ce ne sono tante di storie così. L’abuso a cui veniva costretta la donna, però, è ben più particolare. L’uomo la costringeva a recarsi in sua compagnia al supermercato, ma senza indossare biancheria intima. Solo una minigonna molto audace, per assecondare le sue fantasie. I giochi erotici che avevano luogo tra gli scaffali, erano semplici nella dinamica, ma molto imbarazzanti per la donna. In pratica, il marito coglieva il momento propizio in cui qualche altro cliente osservava sua moglie, e lì faceva cenno a lei di chinarsi per mostrare le sue parti intime. Quando le operazioni non si svolgevano in modo fluido, e la donna tentava di coprirsi con una mano, lui si infuriava come una belva. Molte volte non aspettava neanche di tornare a casa per picchiarla, ma lo faceva nel bagno del supermercato. L’epilogo è arrivato alla fine dell’ennesima zuffa, in cui l’uomo ha sparato anche un colpo di fucile in casa. La moglie ha avvertito i carabinieri, raccontando tutto.

L’uomo è finito in manette, dopo aver ingaggiato una lunga colluttazione con le forze dell’ordine. Risponderà anche di questo, naturalmente.


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

sabato 29 aprile 2006
ore 15:46
(categoria: "Vita Quotidiana")



Nicola Ciardielli, paracadutista capitano dell’Esercito, Carlo De Trizio, maresciallo capo dei Carabinieri, Franco Lattanzio, maresciallo capo dei Carabinieri e il caporale rumeno Anku Bogdam. Sono le vittime del vigliacco attentato terroristico di Nassiriya. Un altro nostro militare, il maresciallo dei Carabinieri Enrico Frassanito, è ricoverato all’ospedale di Kuwait City con ustioni sul 40 per cento del corpo. Ma per qualcuno queste vittime non sono state falciate dal fanatismo dei terroristi, ma è colpa degli stessi soldati che hanno la colpa di stare lì.



COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 17 aprile 2006
ore 12:20
(categoria: "Vita Quotidiana")



Buona PASQUA a tutti ! Che sia veramente una buona Pasqua per tutti, che porti pace e salute, che porti gioia e riconciliazione non solo per coloro che soffrono a causa di guerre, fame, malattie ma anche a coloro che, fingendo che tutto vada bene, hanno problemi in famiglia, che non considerano il loro vicino sempre per motivi che analizzati bene sono futili. oltre a preparare bene il pranzo di Pasqua prepariamoci dentro per essere più disponibili e, messo da parte quella brutta bestia che si chiama orgoglio, possiamo essere più gioiosi verso tutti. BUONA PASQUA da oggi e per tutto il resto dell’anno.
Matteo.



LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 23 marzo 2006
ore 20:22
(categoria: "Vita Quotidiana")



Sesso e contraccettivi. Per una ragazza su tre, la prima volta è senza preservativo. E quando iniziano a utilizzare metodi anticoncezionali, le donne preferiscono il cerotto alla pillola. E’ quanto emerge da una ricerca sul rapporto fra le italiane e il cerotto contraccettivo presentata giovedì a Milano.

Prima volta senza profilattico per tante adolescenti italiane. Il 30% al primo rapporto non usa alcun metodo anticoncezionale. Parola di Gianbenedetto Melis, ginecologo dell’Università di Cagliari e vicepresidente della Sic, Società Italiana di Contraccezione.

"Possiamo dire, proprio in base a questo dato - che la prima volta, dal punto di vista delle gravidanze indesiderate, è la piu pericolosa. Un appuntamento con il sesso che in media nel nostro Paese arriva intorno ai 16 anni, al quale però in poche si presentano preparate, sottolinea l’esperto. Se tante giovanissime si affidano ancora al coito interrotto (metodo all’origine della maggioranza delle gravidanze indesiderate), le adolescenti - conclude - sono, fra le utilizzatrici della pillola, quelle piu a rischio di pericolose dimenticanze".

Pillola o cerotto: quale metodo contraccettivo preferiscono le italiane? Secondo i dati di una ricerca di mercato condotta dall’Istituto Ims su un campione di 1000 donne che lo hanno provato, non ci sono dubbi: "il cerotto contraccettivo piace, non si dimentica come la pillola, ed è ben tollerato".



LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

sabato 11 marzo 2006
ore 13:48
(categoria: "Vita Quotidiana")



In America crea polemiche un nuovo reality con protagonisti malati terminali sottoposti a cure empiriche.

Le liti dell’Isola dei famosi? Le frecciate della Ricciarelli alla Fattoria?, I sermoni di Al Bano, che ora si ricicla in un altro reality? Niente di che al confronto di “Miracle Workers”, il reality che da lunedì scorso è in onda sulla rete televisiva americana ABC. Il programma , che fa discutere l’America, ha come protagonisti malati terminali che saranno sottoposti (e monitorati minuto per minuto), a cure empiriche, da parte di una equipe di medici tra i più noti nella loro specializzazione. Lo produce la DreamWorks, società di produzione fondata da Steven Spielberg, il regista americano autore di capolavori cinematografici come «Schindler’s list» e «Il colore viola».
Accusa: sfruttamento del dolore per fare audience; incoraggiamento all’indifferenza verso altri casi lontani dai riflettori. Difesa: I partecipanti appartengono alla classe povera. Questa è la loro ultima chance. "Lo show-ha scritto il Times – ha, comunque, la potenzialità di contribuire alla diffusione dello stato della medicina contemporanea, mostrando a tutti dove essa è arrivata e cosa può offrire". Nella prima puntata sono stati presentati Todd Heritage, un uomo di 34 anni, cieco dall’età di 12 anni (gli sono state impiantate cellule staminali) e Vanessa Slaughter, paralizzata da una malattia degenerativa. Tra i partecipanti anche il ballerino di Broadway Charles Valentino, a cui i medici di “Miracle Workers” hanno promesso che tornerà ad esibirsi. I medici hanno anche dettato un elenco di malattie gravi per le quali saranno ammessi i partecipanti. Tutto su: www.the-miracle-workers.com".


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 10 marzo 2006
ore 21:24
(categoria: "Vita Quotidiana")



L’Ail - Associazione italiana contro le leucemie e linfomi - in occasione dell’emissione da parte delle poste italiane di un francobollo dedicato al gelato artigianale, ha organizzato a Padova una manifestazione per celebrare l’evento.
Le poste italiane pubblicizzano il francobollo con un grande manifesto in tutti gli uffici postali d’Italia. L’emissione ufficiale del francobollo sarà sabato 11 marzo 2006.
L’Ail, in collaborazione con le poste centrali di Padova, ha deciso di emettere un timbro di annullo dell’evento che può essere acquistato dal pubblico sabato 11 marzo in piazza Cavour a Padova.

La manifestazione presenta al pubblico 100 gusti di gelato artigianale con i gusti tipici e tradizionali del territorio per far riscoprire gli antichi sapori di una volta.
Il gelato viene distribuito dai volontari dell’Ail e dall’associazione gelatieri di Padova.
La coppetta di degustazione da 2 palline di gelato viene distribuita al prezzo di 1,50 euro.

Tolte le spese tutto il ricavato andrà devoluto all’Ail di Padova che impegnerà la somma nella realizzazione del laboratorio per la preparazione e conservazione delle cellule staminali, importanti e fondamentali per proseguire nelle ricerche per la cura delle leucemie infantili.

Per ulteriori dettagli vedi allegato nella sezione "Documenti" di questa pagina.

Quando: Sabato 11 e domenica 12 marzo 2006, per tutto il giorno

Dove: Piazza Cavour - Padova

Per informazioni
- presidente gelatieri Filippo Bano
telefono 049 667203
e-mail banofilippo@tiscali.it
- presidente Ail dottor Armenio Vettore
telefono 049 666380
e-mail ail-padova@libero.it


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 9 marzo 2006
ore 23:47
(categoria: "Vita Quotidiana")



Le vie del Signore saranno infinite. Forse. Ma quelle della politica lo sono sicuramente di più. Basta leggere un articolo apparso sul Corriere per scoprire, oh suprema delizia, che la bella Rubino, al secolo Fiorella Ceccacci, si è sentita chiamare ad altri e più nobili compiti. Si è infatti candidata per Forza Italia nel collegio del Lazio. Il fascino della politica deve essere stato proprio irresistibile per convincere la dolce Rubino a traslocare con disinvoltura dal set con Tinto Brass al teatro per poi finalmente approdare sulla scena politica. Oppure si tratta semplicemente di una massiccia dose di trasformismo, in qual caso consiglierei piuttosto di spaziare nella scena di un circo, ma forse è pretendere troppo. Probabilmente quello che conta non è l’esperienza politica e nemmeno la personalità del candidato ma piuttosto il vecchio e classico trucco: essere una bella femmina. Beh, se si bada a quell’aspetto le credenziali di Fiorella Ceccacci sono proprio di serie A. Chi volesse scoprire - è proprio il caso di dirlo - chi è la bella guagliona, si faccia un giretto sul sito www.fiorellarubino.net. Ma siamo sinceri Fiorella sa fare di meglio, e infatti lo ha saputo dimostrare con la sua ultradecennale carriera sul palco ricordando le scene a luci rosse girate al fianco di Tinto Brass. Mah, tutto questo ormai è il passato. Meglio guardare il futuro. E il futuro per la Rubino è forse in Parlamento...





COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 8 marzo 2006
ore 21:21
(categoria: "Vita Quotidiana")



Dietro la violenza suicida dell’islam integralista c’è senza dubbio un fattore determinante: la privazione del sesso.

Faccio riferimento ad un articolo comparso sul Corriere scritto da IAN BURUMA, professore di Diritti Umani al Bard College di New York. Secondo l’autore dell’articolo alla base della violenza suicida scatenata dall’islam integralista c’è senza dubbio un fattore determinante: la Privazione del Sesso. L’autorevole scrittore afferma che ci sia un sicuro legame tra l’inadeguatezza e la frustrazione sessuale e la spinta verso l’estremismo violento. Un interessante novella, inoltre, "Seventeen" scritta dal romanziere giapponese Kenzaburo OE, vincitore del premio Nobel alla Letteratura nel 1994, ambientata negli anni ’60, ha proprio questo come tema principale. La storia parla di un giovane diciassettenne che non riesce a trattenersi dal masturbarsi, in bagno, in camera, tra i cespugli, perfino a scuola, non è bravo nello sport, un fallito con le coetanee ed una specie di "bullo" in casa. Il ragazzo viene presentato ad una banda di giovani estremisti di destra, che indossano uniformi e seguono gli ordini di un leader che farnetica contro le vecchie glorie dell’impero giapponese.

"Il grande masturbatore viene ben accettato e prova il suo primo vero orgasmo indossando per la prima volta l’uniforme che gli viene offerta per arruolarsi, i suoi sogni diventano il potere totale, l’uccisione dei suoi nemici, lo sterminio delle loro mogli e dei figli e la morte dell’imperatore."

Lo scrittore kenzaburo Oe, bisogna dirlo, è un intellettuale di sinistra. Ma la sua abilità consiste proprio nell’aver posto in qualche misura l’accento sulla palude sessuale in cui l’estremismo può facilmente prosperare.. la privazione sessuale può avere sicuramente un ruolo nell’attuale ondata di violenza suicida liberata dalla causa palestinese (vittoria di Hamas alle elezioni politiche palestinesi) e dall’islamismo rivoluzionario. Non è un caso che ai giovani kamikaze viene prospettata la certezza di disporre delle "vergini del paradiso" dopo la morte.

MTV, Internet, i Dvd, la pubblicità globale, sono tutti elementi che rinforzano la convinzione che noi occidentali viviamo in un mondo degenerato e privo di regole!!tutto questo è il risultato di un misto tra Odio, Rabbia e soprattutto Invidia!!!! Ma attenzione, tutto questo non significa che la frustrazione sessuale e la privazione portino necessariamente all’eccidio!!saremmo davvero messi male, ma è sicuramente un fattore che non può essere tralasciato!!

Altro avvenimento da prendere in considerazione è l’uccisione ad Amsterdam del Regista olandese Theo Van Gogh!!!!

"Il suo assassino, Mohammed Bouyeri, è nato in Olanda da genitori marocchini. Da ragazzino provò a conformarsi alla cultura della sua città. Beveva, fumava Marijuana e cercava di sedurre le ragazze olandesi. Ma quel mondo di cui lui stava facendo parte era molto diverso da quello che la Madre cercava di fargli percepire, dove le castissime sorelle andavano protette a tutti i costi da "occhi" esterni. Ma, ad un certo punto le cose per il giovane Mohammed iniziarono a cambiare. Iniziò a perdere progressivamente interesse per lo studio, le ragazze olandesi non erano poi così facili come lui pensava all’inizio, una delle sue sorelle si trovò un ragazzo."

Iniziarono i suoi primi scontri con la polizia olandese, si sentiva disonorato dal fidanzamento della sorella, inutile, escluso. La ragione per cui iniziò a nutrire astio verso Van Gogh??? Un cortometraggio "submission", in cui testi coranici venivano proiettati su corpi seminudi di donne islamiche velate che avevano subito maltrattamenti da parte di uomini. Il video era una chiara denuncia contro la visione maschilista e la sottomissione sessuale della società islamica!! l’approccio del video è totalemte opposto alla sua visione della vita, della società. La libertà che il video descrive come liberazione sessuale per lui è stato motivo di disonore, frustrazione, impurità e confusione!!!

"Ecco perchè ha provato il forte desiderio di distruggerla e con lei la civiltà che lo ha fatto sentire un perdente radicale."

questo è solo una parte dell’articolo!!bellissimo, vale la pena di leggerlo tutto!!


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG


> > > MESSAGGI PRECEDENTI
GIUGNO 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:


BOOKMARKS

Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE: