BLOG MENU:


leuconoe, 35 anni
spritzina di spinea
CHE FACCIO? sternuti
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

i bugiardini dei farmaci

HO VISTO

cose che voi umani....
che banalità.

STO ASCOLTANDO

Son, she said, have I got a little story for you
What you thought was your daddy was nothin’ but a...
While you were sittin’ home alone at age thirteen
Your real daddy was dyin’, sorry you didn’t see him, but I’m glad we talked...

Oh i, oh, I’m still alive
Hey, i, i, oh, I’m still alive
Hey i, oh, I’m still alive
Hey...oh...

Oh, she walks slowly, across a young man’s room
She said I’m ready...for you
I can’t remember anything to this very day
’cept the look, the look...
Oh, you know where, now I can’t see, I just stare...

I, I’m still alive
Hey i, but, I’m still alive
Hey i, boy, I’m still alive
Hey i, i, i, I’m still alive, yeah
Ooh yeah...yeah yeah yeah...oh...oh...

Is something wrong, she said
Well of course there is
You’re still alive, she said
Oh, and do I deserve to be
Is that the question
And if so...if so...who answers...who answers...

I, oh, I’m still alive
Hey i, oh, I’m still alive
Hey i, but, I’m still alive
Yeah i, ooh, I’m still alive
Yeah yeah yeah yeah yeah yeah


ABBIGLIAMENTO del GIORNO

occhiali e brufoli e tristess

ORA VORREI TANTO...

non crescere mai e ascoltare imagine dei perfect cyrcle

STO STUDIANDO...

me stessa e il mio modo di reagire davanti alle cose

OGGI IL MIO UMORE E'...

un pollaio

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


1) svegliarsi accanto alla persona che si ama
2) Svegliarsi al mattino senza sentire più un senso d'angoscia




l’acqua fa mal, el vin fa cantar





per chi ha voglia vada qui:
LINK

parental advisory, explicit lyrics. uncensored




(questo BLOG è stato visitato 2713 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]





venerdì 22 agosto 2014 - ore 08:42


35 anni
(categoria: " Vita Quotidiana ")


che idea di merda tornare qui. sono passati nove anni nove. nel frattempo mi sono sposata e poi separata e poi fidanzata. mi sono riletta e che malinconia gente. non sono più quella che ero.


LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



lunedì 2 aprile 2007 - ore 13:35


ma
(categoria: " Vita Quotidiana ")


chissà perché questo blog è visitato. non ci scrivo da un bel pezzo, non è mai stato granché attraente. io non so. a chiunque passi di qua, auguro quello che vogliono, soprattutto di non perdere tempo a leggere questa roba, tanto non è interessante.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



domenica 13 agosto 2006 - ore 11:50


i leningrad cowboys
(categoria: " Vita Quotidiana ")


cantano happy togheter
e tutto è bellissimo
anche se sono tornata dalle ferie e oggi vado a sgobbare di nuovo

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 4 agosto 2006 - ore 13:39


la semiologia del cinema e la psicologia femminile
(categoria: " Vita Quotidiana ")


io non so niente. né di semiologia, né di cinema, né di psicologia, né di femminilità.
ma con la mia amica v. l’altro ieri sera abbiamo parlato a lungo di dogville che è un film che più lo vedi e più ti schiaffa la faccia...

la parte più scioccante è la fine. la ragazza, nicole kidman, che si umilia all’inverosimile per essere accettata dagli abitanti di dogville, viene recuperata dal padre ganster che le fa una predica pazzesca.
"perché ti umili così" dice "perché pensi che sia sempre colpa tua?"
"SEI PRESUNTUOSA" dice, e qua lo spettatore, anzi, la spettatrice comincia a sbarrare gli occhi. presuntuosa una che lascia che gli uomini abusino del suo corpo, presuntuosa una che si attacca una macina d’acciaio al collo, una che fa tutti i lavori più pesanti e che si lascia umiliare?
"presuntuosa, si, dice il padre, credi di avere solo tu il beneficio del libero arbitrio? perché perdoni gli altri, credi che forse loro non sappiano scegliere? ti prendi tutte le colpe come se fossi l’unica ad esserne degna, solo tu l’unica intelligente, invece anche gli altri sono intelligenti come te, e se volevano essere gentili allora lo sarebbero stati"
e poi continua dicendo "rovinare te stessa e immolarti alle colpe degli altri non fa di te una persona migliore, ma solo una persona che crede che tutto ruoti attorno a sé. un’egoista. una presuntuosa, che NEGA le colpe degli altri perché li considera solo dei minorati, gente talmente stupida da non essere in grado di decidere"
segue sparatoria dove tutti gli abitanti di dogville, compresi i neonati, vengono fucilati.

quando vedo i film di lars von trier mi vergogno di me stessa. lars von trier va nel cuore delle donne e lo seziona e lo mostra in tutta la sua povertà e miseria, con una lucidità pazzesca. alla faccia che gli uomini non ci capiscono.
vedo lars von trier e penso che gli uomini ci capiscano fin troppo bene.

detta così sembra una cazzata. guardatevi il film e scoprirete che il senso alle mie vuote parole c’è, ma non sono una scrittrice o una che sa esprimersi bene. chiedo perdono, spero che qualcuno lo guardi con occhi nuovi, e se uomo, che guardi il film con occhi da donna. tanto per capire quanto male può fare.


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 2 agosto 2006 - ore 18:30


siccome sono stupida
(categoria: " Vita Quotidiana ")


sono andata a letto tardissimo. avevo pure mal di testa. alle due a letto, alle tre e trentacinque fame da pazzi allora ho mangiato crackers intinti nel pesto alla genovese, e poi alle sette sveglia. suona la sveglia e apro gli occhi, tiro una bestemmia perché a letto si stava benissimo, accendo la luce e mi metto gli occhiali e vedo un bel montarozzo di vomito felino sul cuscino.
il gatto ha sboccato, ah che meraviglia, metto su un caffé e mentre gratto via il vomito di bubi dalle lenzuola e le caccio schifatissima in lavatrice il caffé si prepara. ochei, penso, la doccia la faccio quando torno dal campanile. corro corro corro e salgo sul 12 limitato e poi ci sale anche giulio e anche alice. che bello, penso, almeno faccio la strada con qualche amico, entrambi hanno una faccia da cadavere peggio della mia, ma almeno c’è molta solidarietà tra di noi. al pontile di ca’ rezzonico alle otto e trentacinque trovo il quotidiano gratuito "Leggo", penso va’ che culo, di solito sono già esauriti. in prima pagina raccontava la storia di shakira che ama correre nuda in mezzo al suo gioardino tropicale che si è allestita nella sua stravilla di beverly hills. mi incacchio come ina iena, al massimo io corro vestita per prendere il pullman. mi incacchio proprio forte, ma non finisce qua.
in campanile scopro che il capo c’ha ancora gli attacchi di vomito convulso e anche oggi è rimasta a casa, (vomitano tutti, oggi, che ci siano dei demoni a possederci?) così al suo posto c’è la collega lorenza. in chiosco. parliamo un po’ del più e del meno, commentiamo la bella gente che sale al campanile, poi lei se ne torna nel quartier generale a noleggiare audioguide. dopo un paio d’ore torna con una faccia bianco-candeggina. mi spiega che non sa come o quando, ma che le è caduto un piccione morto dal campanile. aperto in due.
siccome la mia astinenza nicotinica non aspettava un’occasione migliore, mi armo di paletta e scopettone e vado a raccattare il cadavere del colombo morto, dio bono che orrore. aveva le ali sgaccolate e lo sterno per fuori, era MOLTO morto, chissà da quanto, sarà stato pure beccato da quelle iene di gabbiani che sono davvero le bestie più feroci della serenissima. non sanguinava. almeno quello. faccio slalom tra turisti indignati col piccione morto nella paletta da spazzino, becco la prima pattumiera libera e lo butto dentro. gli dedico una preghierina e qualche pensiero, poi torno in campanile. nel frattempo la coda si è allungata, la gente sbraita e urla, arrivano anche sette otto architetti a fare casino su come restaurare la loggetta sansoviniana e intanto io passo loro in mezzo portando zainiborsemonopattinisedieasdraio e cose così.
finalmente arrivo a vallaresso e per fortuna trovo l’ottantadue sincronizzato coi miei passi, ci salgo e scendo all’accademia, torno di corsa verso piazzale roma, salgo sul dodici che mi riporta a casa e proprio in quel momento mi sento un vuoto alla bocca dello stomaco: le chiavi di casa??? le chiavi di casaaaaaaa?
fortunatamente c’erano, ho ribaltato la borsa addosso a un signore dicendogli scusi scusi tanto è che non so se ho le chiavi o no.
arrivata a casa volevo piantare una bandiera in salotto, CASA MIAAAAAA!

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 1 agosto 2006 - ore 16:27


lo sporco lavoro
(categoria: " Vita Quotidiana ")


pulire la lettiera del gatto che col temporale è diventata un blocco unico di cemento.
da scrivere non ho nulla, solo che mi fa incavolare david gilmour. come al solito, sempre in mezzo. già che i pink floyd mi infastidiscono sempre, in pià tra tanti bei posti nel mondo dove uno può suonare, deve proprio scassare la minchia a venezia venerdì? in piazza san marco?
venerdì 4 agosto io ho il turno dalle 15 alle 21. finirò all’ora in cui ci sarà un mucchio di gente invasata pronta là per david gilmour. e io come ci torno a casa? evitiamo facili battute del tipo ti vedi il concerto gratis dall’alto del campanile che tanto i custodi sono tutti amici tuoi e ti fanno salire gratis. evitiamo. anche perché i custodi sono incacchiati quanto me.
grrrrrrr
chissà che david scivoli sulla buccia di banana all’areoporto, si storca una caviglia e tutto l’ambaradan venga spostato al palafenice perché non c’ha gambe per arrivare in piazza san marco. solo una stortina alla caviglia, eh, niente di peggio, non voglio stare qua ad augurargli disgrazie.
non troppo serie.
abbasso i pinfloi

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



venerdì 28 luglio 2006 - ore 18:26


leuconoe grida
(categoria: " Vita Quotidiana ")


anto nessuno la sente
e grida alla pioggia sul terrazzo e canta bjork come una pazza, come quel giorno per strada, it’s oh so quiet, sempre quando piove occorre con urgenza bjork
i tuoni, giuro, le coprono la voce, e meno male. già passa per la pazza delc ondominio, quella che gesticola e parla da sola per strada, che si nasconde dietro l’albero per non dover salutare i vicini.

i go through all this
before you wake up
so i can feel happier
to be safe up here with you

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



lunedì 24 luglio 2006 - ore 13:19


aprite la finestra
(categoria: " Vita Quotidiana ")


e lasciate passare un po’ d’aria, un po’ di vento, per favore, per favore. oggi ho un groppo in gola, da stamattina. oggi non va tanto bene, avrei voglia di stare con tante persone e invece la casa è vuota e non ci so stare, in una casa vuota. ma nelle ore più calde della giornata la situazione peggiora perché l’afa mi schiaccia la testa per terra e non penso di riuscire a rialzarmi. pulire la cucina, accendere il boyler, mettere a posto il gatto e il pesce, mi sento vuota come la bottiglia di birra scolata stanotte per trovare almeno un po’ di sonno alcolico, qualcosa che mi dia la sensazione di lasciarmi andare. com’è brutto stare da soli
mi dico sempre che per combattere questo stato d’animo è sufficiente un po’ di cura di se stessi, una bella doccia tutte le mattine e anche di sera, tenere cucina e bagno in ordine, mangiare ad ore decenti e cose buone, frutta e verdura, bere acqua fresca, fare il bucato. ma diventa così difficile.
in più adesso ho riunione con il capo, alle cinque devo essere a venezia, vedo i colleghi eccetera, è bello poter stare con loro ma è anche vero che questa riunione non promette nulla di buono.
non mi viene neanche niente di intelligente da dire. a nessuno. mi sento così sgradevole quando sono da sola. così mescolata di fango e terra da non avere neanche una faccia precisa, una forma precisa.

vado forse vado, si, a sciacquare il bucato e a sistemare un po’ in cucina. ci sono pure le formiche.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 29 giugno 2006 - ore 22:15


trampolino
(categoria: " Vita Quotidiana ")




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 28 giugno 2006 - ore 22:14


piccole pastiglie per dormire
(categoria: " Vita Quotidiana ")


ebbene si, lo ammetto, dipendo dallo zolpidem. io non so più dormire da sola, ci riesco solo con buio pesto + tappi nelle orecchie + posizione ottimale a pancia in giù + orsetti in posizione tattica + pastiglie magiche.

quelle che se ne prendi troppe la mattina dopo non ti svegli più. quelle che se smetti di prenderle poi l’insonnia torna peggio di prima.. quelle che la mattina dopo sei un angelo con l’aureola di ghisa dal mal di testa, cefalea a rombo di tuono, la chiamano, che ti rende dipendente anche dall’aulin.

io le amo. le prendi e dopo mezz’ora ti cala davanti agli occhi una saracinesca che non si rialza prima di otto ore, e poi la mattina ti svegli e ti accorgi che la notte è passata. non è quella pazzesca, lunghissima attesa, non è più quella zuppa di minuti e pensieri che si allunga con la camomilla a cucchiaiate fino a quando senti l’alba e gli uccellini cantare e le dita del primo sole grattare alla finestra. quello è il momento in cui ti addormenteresti senza di loro, senza le piccole bianche amiche.

il mio medico dice che sono troppo giovane per dipendere dalle benzodiazepine. però lui, in fondo, che ne capisce? è mai stato insonne per anni? ha mai aspetato, aspettato ore ed ore per poi sentire arrivare solo il peggiore incubo? sogni l’inferno. sogni donne mutilate con la sega a motore abbandonate sulle lamiere. sogni bagni pubblici interamente coperti di vomito. sogni uova marce. sogni cani che si lamentano perché vengono picchiati. sogni di te che sei vigliacca.

la mattina poi ti alzi e sei a pezzi.

il medico che ne sa?

voglio essere autorizzata a prescrivermi da sola le benzo, anche perché se è vero che ad un certo punto non si può più tornare indietro, ecco, io non ho nessuna voglia di tornare indietro.

al limite, mi darò a dosi massiccie di antistaminici. quando finirò lo stilnox.



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
APRILE 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:


il blog verde frank popp il blog tarantino Malinka il blog blu randal il blog di Hoppy il blog di cielonero il blog di Giallo il blog di Knippo il blog del violinista stex il blog nero di gambit il blog dei micini di ilbello il blog di sephirot il blog inimitabile di CASBAH il blog di nicchia di JABBA il blog di leagolas il blog di il_Nano il blog deep blue di acido56

non ha un blog per ora ma è sempre il migliore

Pier...


BOOKMARKS


e buonanotte al perbenismo
(da Scienza e Tecnica / Ambiente )
per cazzi, scazzi e cose varie
(da Pagine Personali / HomePage )
david lynch
(da Cinema / Archivi )
il sito della mitica plati
(da Tempo Libero / Paranormale )



UTENTI ONLINE: