Spritz.it - Jolie's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG




NICK: Jolie
SESSO: w
ETA': 26
CITTA': Padova
COSA COMBINO: Economia
STATUS: sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO
FLATLANDIA
Racconto fantastico a più dimensioni

di Edwin A. Abbott


LA RICCHEZZA DELLE IDEE
Storia del pensiero economico

di Alessandro Roncaglia


HO VISTO


STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO
del GIORNO


ORA VORREI TANTO...


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...


OGGI IL MIO UMORE E'...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
Nessuna scelta effettuata

 


MERAVIGLIE

1)
2)





"Strappa all’uomo medio le illusioni di cui vive e con lo stesso colpo gli strappi la felicità"

(Henrik Ibsen)






(questo BLOG è stato visitato 6031 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


lunedì 4 maggio 2009
ore 22:05
(categoria: "Riflessioni")


W VERONICA!!




COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 1 aprile 2009
ore 22:18
(categoria: "Accadde Domani")


Ritorno al Regine_Fase riarmo

E dopo il regime mediatico, la scomparsa di oltre sei partiti dal parlamento, il taglio dei fondi destinati alla pubblica sicurezza garantita da corpi civili come la polizia di stato a favore della militarizzazione delle citta’...

http://it.peacereporter.net/articolo/14849/
L’Italia+compra+131+bombardieri

(Se il link non funziona provate a riscriverlo)




COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 6 marzo 2009
ore 18:41
(categoria: "Vita Quotidiana")


Anche io voglio essere scomunicata

Ma come cazzo si fa?? Qualcuno adesso mi deve spiegare perche’, se e’ vero che Dio esiste, concede il dono della parola ma non quello della ragione a certi elementi che, piu’ che persone, preferirei definire CANI.

Scomunicati per aver fatto abortire una bimba di 9 anni

Cioe’, secondo la mente malata di questo invasato sedicente "uomo di Dio", i medici avrebbero dovuto lasciare che una creatura di 9 anni partorisse 2 gemelli concepiti in seguito ai ripetuti abusi subiti ad opera del patrigno; l’altissima probabilita’ per la bimba di morire di parto (dato che, EVIDENTEMENTE, il suo corpicino a quell’eta’ non e’ esattamente pronto ad affrontare una gravidanza) avrebbe dovuto lasciarli totalmente indifferrenti, in nome di un qualche credo da manicomio criminale che avanzerebbe addirittura la pretesa di essere, cosi’ facendo, a favore e sostegno della vita!!
Ma io auguro a questi ipocriti moralisti infami di reincarnarsi per l’eternita’ in bambini prigionieri dei bordelli cambogiani e non solo abusati giorno e notti dai sodomiti pedofili malati di ebola quando va bene. E DEVONO RINASCERE FEMMINE!! perche’ se non crepano di malattia devono crepare atrocemente di parto ’sti bastardi maledetti! e mentre patiscono ogni genere di sofferenza che la vita terrena e’ in grado di procurargli, gli auguro pure che ci sia li’ intorno un vescovo altrettanto malato che, quando non e’ intento a sodomizzare altri bambini, si diverta a passare il tempo spiegando che certe sofferenze vanno accettate perche’ e’ nella natura delle cose. Amen.

Voglio essere scomunicata!!!


LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 13 febbraio 2009
ore 02:30
(categoria: "Viaggi")


Es una locura!!




































COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 11 febbraio 2009
ore 06:10
(categoria: "Vita Quotidiana")


Miami...



- La Miami dei ristoranti sull’Ocean Drive;
- La Miami dei nuovi immensi grattacieli tra le palazzine dell’Art Decò;
- La Miami delle limousine;
- La Miami di DownTown;
- La Miami delle feste vip;
- La Miami che parla spagnolo;
- La Miami del lusso sfrenato;
- La Miami delle donne in saldo;
- La Miami del ghetto;
- La Miami del bisturi;
- La Miami delle palme everywhere;
- La Miami delle gang ispaniche e nere con lacrime tatuate sul viso;
- La Miami della Cuba franquista;
- La Miami di Israele;
- La Miami delle ville da milioni di dollari;
- La Miami che commercia in pesos;
- La Miami dei rifugiati e degli esiliati;
- La Miami che non ti guarda il faccia;
- La Miami che ti parla col cuore;
- La Miami che odia l’America;
- La Miami che odia sé stessa;
- La Miami del jogging sulla spiaggia;
- La Miami di un diario scritto all’ombra di una mangrovia…


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

domenica 1 febbraio 2009
ore 14:27
(categoria: "Vita Quotidiana")


Io, un’ambientalista negli States...

Allora: primo impatto con Miami decisamente positivo! E’ facile orientarsi, vivendo a south beach si ha praticamente tutto a portata di mano, spiaggia compresa, e poi...ci sono pure le piste ciclabili!! "Meraviglioso!!" ho pensato subito! "Mi fiondo immediatamente a little havana a rancurare una bici...diciamo....’usata’!". Ok: C’ è solo un piiiiccolo dettaglio: puoi girare in bici, ma non puoi parcheggiarla in strada.... -.-’
"Dovrai cercare gli appositi spazi" direte voi....Fatto, ma non è ho trovato traccia; se per favore qualcuno sa dove sono e me li segnala che la bici nello zainetto proprio non mi sta, grazie!




LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 26 gennaio 2009
ore 22:56
(categoria: "Vita Quotidiana")


SFOGO



Sfiga. Non saprei proprio in quale altro modo chiamarla. Ma taaaaanta sfiga!!! Tipo che devo aver investito un gatto nero con la panda, sennò non me lo spiego mica!
A 10 giorni dalla partenza, con ancora 200 mila cose da fare (perchè io sono sempre quella dell’ultimo minuto, ma anche perchè l’ufficio stage estero di ca foscari...vabbè, lasciamo perdere che è meglio!), cosa succede? mi prendo la jeja. Ma mica una cosa tranquilla, noooo!! Una roba da deliri febbrili acuti, tipo 39.7°C! E per più di una settimana intera! Ce l’ho ancora infatti! O meglio: non ho più la febbre, ma in compenso mi è rimasta una bella bronchite, con quei colpi di tosse da uomo delle caverne che quando te ne scappa uno sull’autobus o alle poste, la gente si gira e ti guarda sconvolta come a dire "Non è possibile! una simil creaturina così non può aver emesso da sola un barrito del genere!...ESCI DA QUEL CORPO!!!!". Non so se ho reso l’idea.

In ogni caso giovedì notte parto per il mio agognato stage a Miami Beach (), con o senza colera (per altro sono abbastanza contenta perchè da quanto mi ricordo, l’aria condizionata sugli aerei la tengono in media a -5°C, tipo...che bello...in fondo ho solo 20 ore di volo....)



Ah, a causa di questo bel malannino di stagione che mi sono beccata ho anche perso l’UNICO appello della sessione dell’esame che stavo preparando da 4 mesi a questa parte....ma infondo cosa saranno mai 4 mesi di lavoro al vento?

Però non sono l’unica ad aver perso qualcosa! "Consolati!" dirai tu. Lo farei, se non fosse che sto parlando della MIA banca che si è persa la pratica della MIA carta di credito che, dunque, nn sarà disponibile prima di un’altra settimana. Peccato che io parta prima....

PS: Dimenticavo! Il dollaro sta recuperando sull’euro! EVVAI!!



COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 24 ottobre 2008
ore 16:23
(categoria: "Vita Quotidiana")


Assemblea generale di Ateneo a Ca’ Foscari

Su richiesta del Consiglio degli Studenti e del Senato Accademico, il Rettore ha convocato per oggi, venerdì 24 ottobre, alle ore 9.00 presso l’Aula 2B di San Basilio, un’assemblea generale d’Ateneo per discutere degli effetti della legge finanziaria e dell’annunciata riforma del sistema universitario.
All’assemblea hanno partecipato oltre 1200 persone tra studenti, docenti, personale tecnico amministrativo e rappresentanti dei media.

Il corteo è proseguito per Rialto dove il prof. Mario Isnenghi ha tenuto, all’aperto, una lezione sulla Costituzione.

Ca’ Foscari ha messo a disposizione un’aula al pianterreno di San Basilio come punto di incontro e di informazione sulle iniziative del movimento universitario che comprende studenti, docenti e personale dell’Ateneo.




COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

sabato 11 ottobre 2008
ore 17:43
(categoria: "Riflessioni")


NEO SENSIBILISMO



Curioso...ho appreso la notizia proprio mentre stavo ascoltanto il cd degli Offlaga Disco Pax...una di quelle coincidenze che quasi fatichi a chiamare tale.

Francesca Mambro, ex terrorista dei Nar, responsabile dell’uccisione di 95 persone, condannata a scontare 6 ergastoli e a 84 anni e 6 mesi , ha ottenuto la libertà condizionale e se nel frattempo la sua condotta in carcere continuerà ad essere "irreprensibile" com’è stata fin’ora, tra 5 anni sarà una donna libera.

Nar è l’acronimo di Nuclei Armati Rivoluzionari, un gruppo di estrema destra terroristico e neofascista, attivo in Italia tra il 1979 e il 1981. I membri di questo gruppo erano Valerio Fioravanti, il fratello Cristiano, Franco Anselmi, Alessandro Alibrandi e Francesca Mambro, moglie di Valerio Fioravanti.

I Nar, nati a Roma, quartiere Trieste, erano divisi in 3 gruppi: quartiere Monteverde, quartiere EUR e quartiere Prati. Nel corso degli anni in cui imperversarono in Italia si macchiarono di 35 omicidi e furono ritenuti responsabili della strage di Bologna del 2 agosto del 1980, in cui morirono 85 persone. Il più sanguinoso atto terroristico italiano del dopo guerra.

La scia di sangue che questo gruppo ha tracciato per l’Italia ha colpito anche la città di Padova: la notte del 5 febbraio 1981 la Mambro, Fioravanti e alcuni complici, si trovavano lungo il lungoargine Scaricatore (quello del Bassanello, per intenderci), dove stavano cercando di recuperare delle armi. Ma una gazzella della polizia arrivò sulla scena. A bordo vi erano Enea Codotto, 25 anni e Luigi Maronese. Fioravanti fece finta di arrendersi. I due uomini dell’arma non si accorsero della presenza della donna, che a tradimento sparò uccidendoli entrambi. Tuttavia il loro sacrificio non fu vano perchè Fioravanti venne ferito e catturato, mentre la Mambro riuscì a fuggire.

La sua latitanza durò fino al marzo del 1982 quando venne ferita all’inguine in una sparatoia in una banca di Roma. Nonostante la pesante condanna emessa per lei in quegli anni, in questi giorni ha ottenuto la libertà condizionale ed entro il 2013 sarà una donna libera.

Questa decisione non è solo uno sfregio nei confronti di chi è morto nella strage di Bologna e di tutte le vittime dei Nar. E’ anche in aperta contraddizione con i principi per i quali, in un paese civile quale dovrebbe essere il nostro, viene applicata la pena carceraria per reati di questo genere: principi che si servono della pena detentiva non tanto per punire coloro che si sono macchiati dei suddetti crimini, quanto per tutelare la collettività da individui socialmente pericolosi, che per altro non hanno mai accennato nessun segnale di pentimento, ma che anzi hanno rivendicato con orgoglio, negli anni, gli orrendi crimini di cui si sono macchiati.
Per quanto mi sforzi, non riesco veramente a trovare un motivo valido che giustifichi la liberazione di questi assassini "per buona condotta".

Riporto di seguito il testo della canzone degli Offlaga Disco Pax:

"SENSIBILE"

La parola "SENSIBILE" è vaga come stelle dell’Orsa.
Francesca Mambro, protagonista dell’eversione nera degli anni ’70,
si è presa qualche ergastolo
per omicidi organizzati,
realizzati,
rivendicati,
confessati,
ma si è proclamata innocente
rispetto alla strage di Bologna.

Francesca Mambro era allora come oggi la donna di Giusva Fioravanti,
un tizio colpevole di decine di delitti
a sfondo labilmente politico.
Delitti diventati famosi per la ferocia e la facilità con cui vennero commessi,
spesso a danno di gente che nulla aveva a che fare con le sue cause,
e a volte dettati dalla follia piuttosto che da un qualche credo
neofascista.
Un ragazzo la cui gioventù venne violentata da troppa televisione.
Giusva era uno pronto per la Uno Bianca PRIMA della Uno Bianca.

Qualche anno fa un giudice chiese a Francesca
perchè lo scelse come compagno di vita.
A questa domanda rispose con una frase da ginnasio nichilista,
lapidaria,
nel senso di lapide:
"Giusva era il ragazzo più SENSIBILE che avessi mai incontrato".

Che razza di tipacci fossero gli altri ragazzi che aveva frequentato
non ci è dato sapere.
Di sicuro Francesca con gli uomini non è stata fortunata,
e la parola "sensibile" resta dubbia e ambivalente
come il coinvolgimento dei NAR per i fatti del 2 agosto 1980.

Francesca Mambro è citata nei ringraziamenti di un disco intitolato:
"Abbiamo pazientato 40 anni, ora basta!"
SENSIBILI ANCHE LORO.

Per evitare di confondere la sensibilità con l’eversione fascista e stragista,
STABILIREMO DEI LIMITI.
Definiamo quindi NEOSENSIBILISMO il nostro modo di essere sensibili.
E tutto si distacca dalle ambiguità di Francesca Mambro
da cui ci dissociamo
anche per l’uso sconsiderato e irresponsabile
del vocabolario.

La signora Mambro e il camerata Fioravanti sono fuori di galera.

Fa male ammettere che, al momento, vincono 2 a 0.


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 3 settembre 2008
ore 13:19
(categoria: "Cinema")


E’ BELLIFFIMOOO!!!



LEGGI I COMMENTI (3) - SEGNALA questo BLOG


> > > MESSAGGI PRECEDENTI
OTTOBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:

Vampina cubano rossofuoco Skylock Nookie hailie Bossolo japan baji SCHEGGIA gromofiz Chiara@ Temporale Maestrina Telete Rutz82 Papez Jethro MadeInPoP crudelia


BOOKMARKS

BBQparty

(da Pagine Personali / HomePage )

UTENTI ONLINE: