BLOG MENU:


JohnTrent, 27 anni
spritzino di ovunque
CHE FACCIO? Guardo il fiume scorrere
Sono sistemato

utente certificato [ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

Letti:
"Incendi" di Alessandro Stellino
"Pura anarchia" di Woody Allen
"Questa è l’acqua" di David Foster Wallace
"Trilogia della città di K" di Agota Kristof

questo quando c’era tempo di leggere. Ora consulto il Mereghetti 2017

HO VISTO

I luccicanti!

STO ASCOLTANDO

Cicale

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Mia figlia lo chiama "pigiama"

ORA VORREI TANTO...

capire the Master Plan!

STO STUDIANDO...

Contabilità generale: i misteri della partita doppia

OGGI IL MIO UMORE E'...

Sarei un ingrato a dire che non è buono.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


Les temps qui changent..



Killercoke

Vitto

CatEye

quaela

yaku

Drauen

DrBenWay

violante

misia

pinkie82

marzietta*

Norin

MaoMetro

Swamy

Dragonfly

Gnomina

laAlice

trixie

companera

VELENOSA

Lercio

biankaneve

A grande richiesta (di lui medesimo):

Squalonoir




povero (v)illo

Jumpy

Venezia è bella
ma non ci abiterei:

catg

Harlok

BourbonSt

kero kero

lucadido

sizan

MikNesiac

darkevil

Mist

Saltatempo

privo

Vampina

Kiyoaki

bgirl

Once a communicator
always a communicator (ora sottosezione "Venezia è bella ma non ci abiterei")


glendida

fairy*

Thelma

alex1980PD

schizzo7

sparks

miss

BOOKMARKS


Cinemavvenire
(da Cinema / Archivi )


UTENTI ONLINE:





"Di qualsiasi cosa si tratti, io sono contrario!"




La visione di me stesso

Il piccolo Damiano



"Now I’m not looking for absolution/
Forgiveness for the things I do/
But before you come to any conclusion/
try walking in my shoes..."











"Non sono un prete e non sono un insegnante: loro dicono cose carine, io invece inizio e finisco sempre con ’cazzo’ "

Marzia da Carbonara 3

Marzia da Carbonara 2

Marzia da Carbonara 1

Marzia da Carbonara 0

Marzia da Carbonara X2




(questo BLOG è stato visitato 23467 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: Asterope, ospite, emmegi.75, Kyara, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



SONDAGGIO: LE FERIE


Spesso i lavoratori possono prendere un giorno di ferie qui e uno lì, e in questo modo non si rilassano. Ma qual è il modo migliore per trascorrere queste giornate di libertà?[/size=3]

Leggendo quel libro che non hai mai il tempo di aprire
Eliminando qualunque tipo di pensiero dalla testa (p.e. a mezzo meditazione trascendentale)
Consultando vagonate di pagine internet per trovare l’’offerta giusta per le prossime 24 ore di libertà
Sempre e comunque al computer
Girando per locali con la sola autolimitazione di non contrarre una malattia venerea
L’’estro del momento mi guiderà.

( solo gli utenti registrati possono votare )

lunedì 25 maggio 2020 - ore 22:24


Fase IV
(categoria: " Vita Quotidiana ")


La fase IV è quella in cui ritorniamo tutti su spritz.it, in cui gli speedy message vengono accolti dal jingle della FAMIGLIA ADDAMS.

E ci confessiamo.

Abbiamo imparato qualcosa di importante in questa quarantena? Io parecchie.

Il valore del tempo. La ricchezza delle possibilità che ci stanno accanto, e che spesso non vediamo. La fortuna che ci bacia, e noi non la valorizziamo come dovremmo. Il tempo, così come i bisogni, può essere rimodulato, rimodellato. Aprirsi a prospettive di felicità e di realizzazione che si annidano in un’apparente assenza di scopo, di significato.

L’importanza di vedere un amico, di persona. La sua gioia (chissà, la nostra) non detta, ma comunicata con uno sguardo. Cose di cui non mi accorgevo dai tempi in cui ero ragazzino.

La profonda verità che chi flippa a casa coi figli per settimane era flippato già prima, non è che sono i figli che lo fanno flippare. I miei figli in queste settimane mi hanno dato l’ennesima lezione: ci sono milioni di cose da fare tra quattro mura domestiche, ed uno può stare bene con sè stesso a farne solo qualche decina. Sarà che le nostre case erano già piene di cose che usavamo poco o per niente? Sarà che ci conosciamo poco, non ci conosceremo mai abbastanza, ma a stare insieme si sta sempre bene? Sarà perché se siamo diventati come siamo, forse è perché c’è sempre e comunque un lato positivo, se non di più, in quello che stiamo diventando?



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 4 maggio 2020 - ore 02:09


Non so di sapere
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Cari amici,

stasera stavo navigando su questo sito, pensando: ma com’è che facevo queste chiacchierate chilometriche qui, e soprattutto, come mai non ne ho mai più fatte di altrettanto chilometriche, per iscritto, da altre parti?

E com’è che non mi sono più appassionato alla scoperta della psiche di qualcuno come mi capitava di fare con gli speedy message diretti a persone di cui non sapevo nome e cognome?

Attualmente, sul finire della quarantena, mi sto sempre più chiedendo: vedere fisicamente meno persone fa diminuire la nostra voglia di conoscere lo sconosciuto?

Assieme ad essa, anche la nostra capacità di scrivere ed inventare scemerà?

Forse devo solo iscrivermi ad un sito di incontri. Any suggestions?


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 1 aprile 2020 - ore 17:44


Fake news
(categoria: " Vita Quotidiana ")


I social e anche alcuni giornali strabordano di fake news.

L’ultimo baluardo rimane forse spritz.it.

Anche se, diversamente da quanto scritto nel mio profilone, ho già passato i 27 anni.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 16 marzo 2020 - ore 23:10


Cento di queste quarantene
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Confesso che il cinema mi manca moltissimo. Non dico entrare in sala, ma persino fare la coda per entrare lo ricordo come un’esperienza paradisiaca.
Ma... se i miei figli mi hanno insegnato qualcosa in questo periodo, è che riconfigurare la situazione e dimenticarsi di quello che non si può fare ha un allure quasi mistico, da ampliamento dell’esperienza sensoriale. La piccola Adele si è ritrovata di nuovo, dopo anni dal periodo neonatale, a comandare in casa senza avere un orario che non sia quello del pasto. Il giovane Damiano, vedendo chiudersi di colpo il suo universo adolescenziale, scopre improvvisamente di avere ancora dei limiti, ma pare, a sorpresa, che non sia la fine del mondo. Tutti e due, insomma, non si trovano poi male nella situazione attuale.

Poi è arrivata un’ombra.
Adele una sera, dopo aver perso un dente, lo ha guardato sconsolata, e mi ha chiesto (sublimando il dispiacere di non poterlo raccontare alla maestra): "Papà, non ho ancora capito che vacanze sono queste".

Una domanda che incrina il misticismo dell’esperienza sensoriale. Che vacanze sono queste?

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 22 gennaio 2020 - ore 13:06


A walk on the hills
(categoria: " Vita Quotidiana ")


In un film non particolarmente riuscito del 2006, "The Weather Man", Nicolas Cage interpreta un mediocre previsionista del tempo insoddisfatto della propria vita a più livelli. Un personaggio un po’ viscido, e piuttosto respingente.

"E’ come" recita una battuta del film, grossomodo "se nella tua vita da ragazzo avessi a disposizione milioni di te in cui infilarti, a seconda delle scelte che fai. Gli anni passano e questi milioni si riducono, via via, fino a qualche centinaio, fino a diventare uno solo: tu."
Alzi la mano chi non ha avuto una volta la sensazione, o la paura, che questo capitasse anche a lui.

Allo stato attuale, non sento più il pericolo di questa sensazione.
Alzi la mano chi mi sa dire con certezza se è un male o un bene.

"The Weather Man" fu all’epoca un grosso fiasco in tutto il mondo.
Fece eccezione l’Italia, dove raggranellò comunque qualche centinaio di migliaia di spettatori.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 11 gennaio 2020 - ore 11:21


Ohi buon anno a tutti!
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Dear all,

ecco un anno che porta con sè numerose promesse.

Ritengo che le promesse siano ancora ciò che manda avanti il mondo. Anche quelle di marinaio.

In tutto ciò, spritz lives.

JT


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 8 novembre 2019 - ore 11:51


Mantenere le promesse
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Eccoci qui a mantenere la promessa fatta a me stesso, grazie ad un improvviso quanto inaspettato calo dei carichi.
In realtà, oggi non ho niente di straordinario da dire, ma già mantenere le promesse ultimamente non è cosa di tutti i giorni.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 19 ottobre 2019 - ore 01:27


I tesori dell’autunno
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Mannaggia, questo posto mi da l’idea di quanto io abbia la testa infilata in una hot tube machine.
Non ci vorrebbe niente a passare qui ogni tanto (anzi, farebbe bene), eppure i mesi passano. Ci sarebbe molto da scrivere, per motivi professionali non posso lasciar trasparire niente da altre parti, forse neppure lasciare traccia nel mio computer.

Ma qui si può sempre dire tutto, alla teenage time of my life, e quindi dico che ho preso stasera una delle più grandi soddisfazioni della mia vita. Non, non è niente che c’entri col mandare a fare in culo qualcun altro. Piuttosto, ho creato qualcosa che funziona: ho avuto la famosa terza prova, perché se va bene 1 volta è fortuna, 2 è un caso, ma 3 funziona e basta.

Quindi volevo dirvi grazie del supporto. Voi utenti survivors di spritz.it siete speciali.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 29 gennaio 2019 - ore 21:01


Sovraesposizione
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Questo posto è un monumento alla padovanità. Spero che presto lo nominino patrimonio Unesco.
E’ difficile che qualcuno ti rompa le scatoline qui, e i vecchi amici lo sanno: anche loro ripassano sempre. La stringa di Google Chrome dice che questo sito non è sicuro: ma conosciamo tutti, ormai, le vie in cui il Sistema cerca di farci sentire insicuri.

Io mi chiamo John, ho questo blog da 15 anni, non ci scrivo molto ultimamente, ma perché non ho molto tempo. Attualmente posso dirmi una persona soddisfatta, ma anche una persona stanca, di quel tipo di stanchezza che basta un weekend sul divano per far svanire. Continuo a fare azzardi nella vita come se non ci fosse un domani. Eppure un domani c’è sempre, qui, e per me non è mai uguale a ieri: nella vita ho maturato una assurda intransigenza per l’ordinario, ma anche un perverso amore per il fare cose che agli altri non va di fare.

Spero di rivedervi presto. Di persona, magari.




LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 14 febbraio 2018 - ore 22:32


Il tempo che non passa
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Per essere un ventisettenne ho parecchi capelli bianchi.

LEGGI I COMMENTI (7) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
AGOSTO 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31