BLOG MENU:


GuyFawkes, anni
spritzino di Stonegate
CHE FACCIO? Sogno, spero, combatto, mi vendico
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
STO LEGGENDO

Il "Conte di Montecristo" di Alexandre Dumas

HO VISTO

La politica andare fiera della sua stessa inadeguatezza. L’ingiustizia imperare sovrana ad ogni livello. La società disinteressarsi della sua salute.

STO ASCOLTANDO

Tchaikovsky, Overture 1812

ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...

Una soluzione ai problemi.

OGGI IL MIO UMORE E'...

Nero come la notte. Rosso come il sangue.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata



Remember, remember the fifth of November,
The gunpowder treason and plot,
I know of no reason why the gunpowder treason
Should ever be forgot.


Voilà! Alla vista un umile veterano del vaudeville, chiamato a
fare le veci sia della vittima che del violento dalle vicissitudini del fato. Questo viso non è vacuo vessillo di vanità ma semplice vestigio della vox-populi, ora vuota ora vana. Tuttavia questa visita alla vessazione passata acquista vigore ed è votata alla vittoria sui vampiri virulenti che aprono al vizio, garanti della violazione vessatrice e vorace della volontà!

L’unico verdetto è vendicarsi, vendetta! E diventa un voto non
mai vano poiché il suo valore e la sua veridicità vendicheranno
un giorno coloro che sono vigili e virtuosi.

In verità questa vichyssoise-verbale vira verso il verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V!




(questo BLOG è stato visitato 703 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



giovedì 8 novembre 2007 - ore 01:21



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Aspettavo la vostra visita. La vostra ricerca di spiegazioni vi fa onore. E’ la ricerca della verità. Io non vi posso dare una verità, perchè essa è insita in ognuno di noi. Ciascuno è in grado di trovarla. Basta avere la pazienza e il coraggio di cercarla. L’intento di tutto questo non è una rivoluzione, non è pubblicità, chiamatelo se volete esperimento. Metto alla prova il vostro senso di giustizia. Apro gli occhi alla vostra coscienza addormentata, ridotta al silenzio dall’abitudine e dall’ignavia. Innegabile è ormai la decadenza della società, la corruzione ad ogni livello delle istituzioni, gli squilibri che ogni giorno si fanno sempre più pressanti. L’uomo è un animale politico e i politici sono semplici animali. Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi; i governi dovrebbero avere paura delle persone. Cosa vi chiedo? Di non dimenticare il 5 novembre, nè ora nè mai. Di dimostrare che avrete riflettuto almeno una volta in questi 362 giorni che ci separano dal prossimo appuntamento. Un gesto simbolico. Un vosto proclama affisso al di fuori dell’università o della scuola che frequentate. Delle "misteriose" fotocopie sulle scrivanie dei vostri colleghi. Strani volantini sulle auto parcheggiate in centro. Lo stesso simbolo sulle magliette di decine di ragazzi, lo stesso giorno. Un articolo sul vostro blog. Una discussione con i vostri amici. Fino a quel momento la mia casa è aperta a tutti voi, per discutere, confrontarci e cercare soluzioni. Chissà che tutto questo non porti a qualcosa di più, al trionfo della verità.
Molti mi daranno del folle. Io non sono pazzo perchè dietro la maschera che indosso non vi è carne, solo un ideale. Un ideale di giustizia. Io sono vostra madre e vostro padre. I vostri fratelli e sorelle. Un vostro amico. Un vicino di casa. Il senza tetto che dorme al freddo in una stazione della metropolitana. Il ragazzo che incontrate ogni mattina andando al lavoro... Ma se volete sapere chi sono davvero, guardatevi allo specchio: io sono la vostra coscienza.



LEGGI I COMMENTI (14) - PERMALINK



mercoledì 7 novembre 2007 - ore 23:16



(categoria: " Vita Quotidiana ")




Mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato e per coloro che vorranno ascoltare all’affermazione della verità. E la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese.





LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



mercoledì 7 novembre 2007 - ore 12:55



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Alcuni sostengono che lei sia contro la religione
«Falso: sono contro la circonvenzione di incapace».
Cioè?
«Critico e combatto chi sfrutta la creduloneria popolare. Come un parroco che decide di fare sanguinare le mani della Vergine e lo spaccia come miracolo. Ci sono due tipi di religiosità, quello esoterico delle credenze e dei dogmi che si indirizza all’intelletto e quella delle madonne che piangono, dei miracoli di Padre Pio e del sangue di San Gennaro che è religione per il popolino, è un circo per chi ha una visione magica del mondo, quindi non solo allontana dalla scienza, ma dalla realtà. La Chiesa non ha bisogno di questo».
Eppure...
«È che la Chiesa vuole avere il calice pieno e la perpetua ubriaca, ma la fede non può cadere su queste baracconate. È la differenza tra credente e credulone. Alla fine quelli che credono al sangue della Madonna sono gli stessi che si rivolgono a maghi, astrologi e guaritori».

Queste sono le parole Di Piergiorgio Odifreddi, professore di logica matematica all’Università di Torino, a proposito dell’ennesima icona sacra grondante sangue.
La statua è stata subito contattata dall’associazione italiana donatori di sangue.
Crisi mistica per gli adoratori della dea Kali.

Nell’immagine, una delle poche rappresentazione di Kali dove questa non somigli a Courtney Love (nell’atto di passare sopra il cadavere del compianto Kurt).

LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



mercoledì 7 novembre 2007 - ore 01:29



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Questo post nasce dalla riflessione di uno di coloro che hanno avuto la cortesia e il coraggio di lasciare un commento. Questo è il modesto intento che volevo raggiungere con questo blog...eccitare gli animi, stimolare le coscienze, aprire gli occhi...ma lasciarlo fare a voi stessi, perchè la verità è dentro ciascuno di noi. Basta cercarla.
Grazie tasha79


Bisogna sempre essere ubriachi.
Tutto sta in questo: è l’unico problema.
Per non sentire l’orribile fardello del Tempo.
Del Tempo che vi spezza la schiena e vi piega a terra,
dovete ubriacarvi senza tregua.
Ma di che cosa? Di vino, di poesia o di virtù: a piacer vostro.
Ma ubriacatevi.
E se talvolta, sui gradini di un palazzo,
sull’erba verde di un fosso,
nella tetra solitudine della vostra stanza,
vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa,
chiedete al vento, alle stelle, agli uccelli, all’orologio,
a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme,
a tutto ciò che scorre, a tutto ciò che canta,
a tutto ciò che parla, chiedete che ora è;
e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l’orologio,
vi risponderanno: «È ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi
martirizzati del Tempo, ubriacatevi,
ubriacatevi sempre!
Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro».

C. Baudelaire


LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



martedì 6 novembre 2007 - ore 16:46



(categoria: " Vita Quotidiana ")


A tutti voi, il mio saluto.
Non vi tedierò oltre con proclami e motti. In un prossimo post vi parlerò di me, di chi sono e di ciò che faccio. Non volevo però lasciarvi senza la possibilità di lasciare un commento, una domanda, un messaggio. Perchè prima di ogni cosa, io sono un ideale. Perchè prima di tutto, io sono la vostra coscienza.

LEGGI I COMMENTI (31) - PERMALINK



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


Dimostratemi di essere degni e sarete aggiunti



BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



DICEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31