BLOG MENU:


Elwood, 27 anni
spritzino di Padova- Rovereto
CHE FACCIO? Vespista viaggiatore (d'estate) e strizzacervelli
Sono sistemato

utente certificato [ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

PfHrrr...
Ma se mi stufo guardo solo le figure.

HO VISTO

LA LUUCEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!




STO ASCOLTANDO

Ma non si sente una minchia.

Si dev’essere scaricata la pila.

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Adamitico.

ORA VORREI TANTO...

Non lo so. Sono indeciso.

O no?

STO STUDIANDO...

Cose.

Vedo ggènte.

OGGI IL MIO UMORE E'...

peperepè.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

La piccola VoOzoor e il baldo Grìppo un giorno videro il Bomòrzo.

"il bomorzo?" - chiese la bambina sempre più irrequieta.
"Il Bomòrzo. Si, perchè? "
"Il Bomòrzo non c’è, tu non le sai raccontare le favole!Ma perchè il Bomòrzo? Basta!.."

La piccola piagnucolò protestando per l’alto tradimento e l’intollerabile angheria subita.
Rimasi serissimo ad ascoltare.
Quando si racconta una storia, ci sono delle regole. Ne fece una breve lista.

Deve essere bella.
C’è una mamma o una nonna o un papà.
I buoni devono essere anche loro belli.
I cattivi solitamente sono veramente cattivi.
Qualcuno prima o poi si sposa o fa un viaggio.
Il castello.
Nessuno dei personaggi buoni deve morire a meno che poi non resusciti.
I nomi sono facili e soprattutto giusti.
Ci sono sempre dei boschi. E almeno un lago se non c’è il mare. Nuvole come se piovesse ma il cielo azzurro.
Ci deve essere una specie di capo o un re.
I principi sono tutti azzurri per regola.
I lupi, sono sempre cattivi tranne un paio.

I fantomatici comunisti invisibili e quelli di scientology non li aveva mai sentiti ma era d’accordo a inserirli se li facevo mangiare da un lupo.

La favola successiva ebbe un successone.









(questo BLOG è stato visitato 3785 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]





martedì 13 novembre 2007 - ore 14:19


Perdeteci 5 minuti.. (o 5 minuti spesi bene?)
(categoria: " Vita Quotidiana ")


http://www.iplebei.it/index.htm

http://www.myspace.com/iplebei



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 10 gennaio 2007 - ore 18:20



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Aiuto!!!

LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK



sabato 19 agosto 2006 - ore 23:46


Dietro-front.
(categoria: " Vita Quotidiana ")


A volte i progetti devono cambiare anche se non vuoi.

Puoi fartela passare, prenderla con filosofia e rimboccarti le maniche cercando un piano B oppure puoi cominciare a maledire il mondo e cercare abbastanza dinamite per farlo esplodere.


Nei prossimi giorni decido..
Intanto, nel dubbio, vado a comprare uno zaino di petardi.




LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



sabato 24 giugno 2006 - ore 03:03


Eggnènte II
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Sto rifiatando.

Ma è ufficiale, sono in vacanza.
La mia ultima estate libera è tutta per me, se vinco la voglia di oziare ho in mente tanti di quei progetti da avere ricordi belli per tutto l’anno venturo.

Sarà bello ricordarmi l’ Italia così, l’ addio a un periodo accidenti.
Il dopo sarà tutto da ridere invece..

Vabbè, questi prossimi giorni sono dedicati esclusivamente alla fotografia. La 6x6 chiama, e io rispondo.
Buone vacanze, o voi che sudate.

Haahhahahaahahahahahahahahahahhhaaaaahahaaaaahaaaaaaaaaaaaaaa


Ps: fantastica

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 15 giugno 2006 - ore 14:07


ma gnènte.
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Non aggiornerò questo blog.
Non scriverò un post sensato.
Non aggiungerò nulla di buono.

Ho altro da fare in questi giorni, e tanti pensieri forti per la testa.

Un giorno di bonaccia magari farò meglio.


Ciao a tutti intanto.




LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 27 aprile 2006 - ore 00:43


YYYYYYh- HaaaAaaaaa!!!
(categoria: " Sport ")


Il losco figuro appeso ad una vela Nova sono io.
Altro che Icaro.
I miei atterraggi con il parapendio sono memorabili, ma io sopravvivo sempre.

Ps: ho bisogno di uno sponsor.

LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



martedì 17 gennaio 2006 - ore 21:39


Vivere o campare?
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Non so se a tutti capiti, o forse non so se mentre accade ve ne sia sempre consapevolezza.

Ma ci sono momenti, nella vita, in cui gli eventi sembrano confluire verso qualcosa che resterà nei cuori di tutti coloro che vi partecipano come un immagine felice, da congelare. Importante. Per qualcuno è una vacanza, per altri un progetto portato avanti con persone in gamba, per altri ancora solo una serie di coincidenze.

A volte ho il dubbio che sia una ricostruzione a posteriori, però ho netta in mente la sensazione di quegli attimi, di quelle ore, di quelle settimane, di quei mesi; quella di essere un gruppo di persone straordinario, affiatato, alle prese con qualcosa di bello, difficile e importante. No, non credo sia un profumo che ci ho aggiunto dopo. Riguardo le vecchie foto sgualcite e leggo in quegli sguardi sorridenti ed emozionati che non è una vaga impressione. Almeno per quanto è durato, eravamo tra le persone giuste al momento giusto, e nessuno di noi sembrava superfluo. Non avrei voluto essere altrove. Tante altre volte, nella mia vita, si.
Non che si facesse La Storia;
era solo una bella storia, periodi che magari un giorno guarderò con sorridente nostalgia, rovistando tra ricordi, vecchie istantanee e qualche ritaglio di giornale ingiallito. Per tutti un’ impronta di pienezza, di entusiasmo, di voglia di fare, di vivere ogni momento. Di giovinezza, quella migliore.
Non so come e quando inizino queste brevi parentesi di luce.. finiscono veloci come sono arrivate comunque: qualcuno che se ne va, qualcosa che impercettibilmente cambia e tutto torna indietro senza clamore, senza dare nell’occhio. Un giorno ti svegli e qualcosa è finito, gli darai un nome solo più avanti. E’ come se il tempo fosse scaduto. Fine.

Io comunque non sono in uno di questi periodi, ora come ora.
Di sicuro.
In effetti mi manca la sensazione di fare qualcosa di veramente importante, o utile, o che so. Faccio vita di provincia. Lontano da dove le cose succedono davvero, in un mondo confortevole fatto a misura di coppiette e bimbi da crescere al sicuro, dove la cronaca nera annovera tra i fatti più violenti la colica del parroco e lo smarrimento di Kitty.
Le strade sono pulite, i servizi efficienti, alla posta non c’è mai coda. La domenica si gioca a biliardo.

Il vecchietto di Pontecorvo, quello con la barba e la bottiglia in mano, in fondo aveva ragione.
Ha detto una cosa solo a me, e io non ve la ripeterò. Vi basti sapere che sono in possesso della Verità Cosmica e che lui era splendidamente ubriaco. Appunto, in vino veritas.

Solo, sento che sta arrivando un vento che sa di nuovo.
E magari mi porterà via.






LEGGI I COMMENTI (9) - PERMALINK



martedì 10 gennaio 2006 - ore 23:01



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ecco, ho trovato.

Renderò utile il mio blog con una segnalazione di una certa importanza per chi ama la musica come me.

Intro:
Qualche settimana fa curiosavo per un sito specializzato in alta fedeltà audio: recensioni, prove ed ascolti dei più blasonati apparecchi stereo in commercio, riservati purtroppo alle tasche di chi può.
(io non può).
Vengono recensite scatole fantascentifiche, amplificatori a valvole di kriptonite, altoparlanti piezo da 20000 euro l’uno.. questo per dare un idea.
Premettendo che prima di sentire un impianto serio in funzione ero più che convinto che uno stereucolo stile mediaworld fosse più che sufficiente, da qualche tempo ho cambiato idea.
Un altro pianeta.
Si riesce ad individuare l’esatta posizione degli strumenti, i cantanti sembrano davanti a te, nessun effetto persona-che-canta-nella-scatola.
I bassi non sono un rimbombo impastato. Sono bassi.
Quel che resta è la musica, fine. Coinvolgimento reale, pezzi da ascoltare ad occhi chiusi senza fare altro. Davvero, un altra esperienza se la musica è intesa non solo come sottofondo, come alternativa al silenzio.

Ascolti e godi come un riccio. Se qualcuno entra e parla gli tiri un sasso.

Con lo stereino da 80 euri non funziona così.

Nel mondo reale tutte queste considerazioni si infrangono impietosamente quando la realtà ti ricorda che sì, sarebbe bello ma finchè non ti potrai permettere di sputtanare 3000 euro per un lettore, un ampli e un paio di casse... (per una cosa media)

Fine? No.

Torniamo al nostro eroe, che sta sbirciando in questo sito di audiofili scoppiati.
Ad un tratto clicca sulla prova di un ampli particolare.

http://www.tnt-audio.com/ampli/t-amp.html

Omioddio, rivelazione.
Ordinato dopo un ora e qualche giro di google.

E’ da tre giorni che non riesco a spegnere ’sto cazzo di scatolino di plastica magica. Sto riascoltanto tutti i miei vecchi cd e mi sembra di scoprire sempre qualcosa. E’ come se avessero perso un velo di opacità, qualcuno li avesse ravvivati e resi finalmente trasparenti.
Esempio banale: si capiscono finalmente tutte le parole, gli strumenti non si impastano, il piano sembra un piano e non una Bontempi sudata.
I vicini stanno tentando di forzare le finestre per farmi abbassare il volume.

Se avete già un lettore cd, un giradischi o quel cavolo che vi pare, comprate il mostriciattolo plasticoso. Se non avete due diffusori costruiteveli, o fateveli costruire dal fidanzato come prova di virilità o ricatto sessuale. Ma fatelo.
Ho appena rimesso nello scatolone il vecchio ampli, nove chili di metallo da quattrocento euro per lasciare spazio ad uno scatolotto da 34 dollari. A guardarlo fa rabbia. Ma è il miglior consiglio che vi posso dare in campo di musica.

Provate. Ascoltate. E diffondete.
Ma adesso fate silenzio.
Il nostro eroe sta ascoltandosi per la terza volta take five, con il sorriso che fa nottetempo.


Ormai le foto c’entrano una sega, ma le lascio perchè valgono.



LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



sabato 3 dicembre 2005 - ore 23:28


C’è vita su .....?
(categoria: " Accadde Domani ")


C’è un altro nuovo dottore da un paio di giorni. Alla tua.

Che bella festa. C’erano tutti, o quasi. C’era la città. Un tuffo indietro che scuote dal primo torpore.
Cambiamenti, e nessuno sa bene come.

Adesso la prima vera notte di sonno e su un materasso che non sa di cane bagnato. Splendido.

Riflettendoci,
C’è una cosa che davvero non sopporto: che la variabile che fa/o non fa scattare una serie di coincidenze si chiami Bombolo.

No, dai. Il danno e la beffa.




PS: nunmnefòttunammìnchia se non capite. Ciao





LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



venerdì 21 ottobre 2005 - ore 15:19


ahi
(categoria: " Sport ")


Sopravvivere alle prime due settimane di allenamento è la chiave: Poi tutto diventa più facile, rimane solo la fatica ..e la soddisfazione,a volte.

Al momento però mi accontenterei di poter camminare senza sentire ogni muscolo del mio corpo che sembra sul punto di sgretolarsi, o proclamare uno sciopero.

Quest’anno ho un paradenti che sa un po’ di menta comunque. E mi consola abbastanza.



LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
SETTEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:


Top secret.

Forse chobin
Forse vitto
Forse shaula
Forse anche altri.


BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE: