BLOG MENU:


7sense, ## anni
spritzino di PD
CHE FACCIO? Altro
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

Post da ricordare:

------------------------------


www.parlamentopulito.com
------------------------------



------------------------------

HO VISTO

Qualcosa che mi ha toccato:

*Clicca sull’immagine*



*Clicca sull’immagine*


*Clicca sull’immagine*

STO ASCOLTANDO

Benigni - Quando penso a Berlusconi




ABBIGLIAMENTO del GIORNO


Prova a toccargli il naso

ORA VORREI TANTO...


*Clicca sull’immagine*



STO STUDIANDO...







OGGI IL MIO UMORE E'...


*Clicca sull’immagine*





ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:





Miss Shopping altrimenti detta:
Uffaaaaaaaaaa...
Lu83

zia Jalisssss
Janee

Non n’dichiri i piddu..
Bergam8

..e consorte
Framay

E dill Cantann
TakeItEasy

Foss Maray Fun Club
Barby20

Mittiko...

Mollu

...e Mittika

Terrymalon

Leso e trmooon
CIU

Lesissima
bipop

Cuore Latino
MiuMiu

Ciao Leso
Andynight

La barista allegra
Kitri

Una vera L.D.M.
Toffee

Il diavolo custode
Angelodinome

Weeeee wagliòòò
CHICISSIMO

Filosofia Trascendenza etc:
smania

amaltea

P3oValente

Una romanticona
tat@

Biondissima e solare
blondy

L’ha colpito la febbre del mercoledì sera

rossofuoco

Sempre controcorrente
momo

In bianco e nero:
Blink

Donna con l’aureola e con molte letture in comune
Megghy84

Buongustaio:
RaDelFalco

Tits Blog
SAEUDO

chiaramad

Eosto81

mamba

Simpaticissima

LaSaMy

Una ciliegina
mon_cherry

Dolce sorriso
LoveHunter

Simpaticissimo e nipponico
MUSE

e la sua simpaticissima consorte
valevally

Per la serie tutto ciò
che dirai potrà essere
usato contro di te

CASBAH

1984

tiredbrain

DISINIBITA

-angel-

Northpoint

pancio77

superspice

bagigia33

Tomming


Il Padrone di casa

Davidoff


BOOKMARKS


Blogiax
(da PC e Internet / Software )
Associazione SaraS
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
Il blog di Beppe Grillo
(da Informazione / Notizie del Giorno )
DISINFORMAZIONE
(da Informazione / Agenzie di Stampa )


UTENTI ONLINE:



"Quando avrete assaporato il volo,
camminerete sempre con gli occhi
rivolti verso il cielo".

Leonardo Da vinci


«l’Italia è una Repubblica televisiva fondata sulla compravendita dei parlamentari»

Nichi Vendola


«Quando Dio ha fatto l’uomo e la donna, non li ha brevettati. Così da allora qualsiasi imbecille può fare altrettanto.»

George Bernard





(questo BLOG è stato visitato 4536 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



mercoledì 27 marzo 2013 - ore 09:42


Movimento 5 Stelle
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Tratto dal blog "www.beppegrillo.it":


"In Sicilia ero sicuro che la coabitazione con il Movimento 5 Stelle avrebbe funzionato e infatti sta andando benissimo". Queste sono le parole dell’assessore siciliano Franco Battiato. Le persone come Battiato sono convinte che il M5S stia "coabitando" con loro, niente di più falso, niente di più inesatto. Il "modello Sicilia" non esiste o meglio il "modello Sicilia" siamo noi, quelli del M5S, i deputati, gli attivisti, i cittadini che ogni giorno si sbracciano per portare avanti punti di buon senso, buone idee. Se domani mattina Battiato, Crocetta e compagnia varia proponessero idee non buone, non in linea con il bene dei cittadini, il M5S li manderebbe a casa in un secondo. Non sono loro a fare la storia di questo paese, la storia la stiamo facendo noi, costringendoli alle scelte.
Da soli non avrebbero cambiato nulla. Non facciamoci fregare. Senza di noi sarebbe stata l’ennesima Sicilia degli ennesimi politici. Invece oggi è la Sicilia dei cittadini, quella che abolisce la classe politica delle province con un risparmio di 50 milioni di euro all’anno, quella con i deputati che restituiscono il 70% dello stipendio ogni mese per fare il microcredito alle microimprese fatto dal governo e non da un partito , quella che si appresta a varare il reddito minimo di dignità (Crocetta lo chiami come vuole, ma sempre quello è).
Noi non abbiamo paura di cambiare il nostro paese, anzi siamo così convinti che li stiamo costringendo a farlo!" Giancarlo Cancelleri, capogruppo portavoce del M5S Sicilia"




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 28 febbraio 2013 - ore 19:13


Movimento 5 Stelle
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Il miracolo si sta realizzando. IL MOVIMENTO avanza verso Roma.

Vi travolgeremo come uno Tsunami!!!

2013: Svolta epocale!










LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



giovedì 10 gennaio 2013 - ore 11:51


A cosa serve la crisi finanziaria? E a chi giova?
(categoria: " Vita Quotidiana ")


"

1. Premessa
I complotti non mi avevano mai interessato e non ho mai avuto fiuto per i rebus o per i gialli. Certo, avevo intuito che dietro tutte le morti sospette nei testimoni dei processi, dietro agli infarti, agli incidenti, c’era qualcosa di potente. Avevo intuito che se tutte le stragi italiane erano rimaste impunite qualcuno manovrava dall’alto. Ma non avevo capito chi c’era dietro, e soprattutto non avevo capito perché. Poi ho iniziato a capire, dopo l’inchiesta Cordova, la potenza della massoneria,
cioè una forza in grado di legare tra sé, e subordinare ad essa, mafie, servizi segreti, e poteri illeciti vari. Fin qui OK. Ma restava una domanda… Se esiste un’organizzazione così potente da condizionare la politica degli Stati, organizzare guerre, organizzare stragi e farla sempre franca, uccidere tutti coloro che si oppongono al sistema, qual è il fine ultimo di questa organizzazione? Il fine era quello che mancava. Poi ho capito.

2. Il sistema.
Ho iniziato a capirlo studiando le leggi del sistema bancario. Studiando - da giurista e non da esoterista – il mondo delle banche, il suo funzionamento e i suoi riflessi sulla vita di tutti noi cittadini. Banca d’Italia, BCE, Fondo Monetario internazionale… E ho capito che è quello il cuore di tutti problemi: il mondo bancario. Vediamo di riassumere i punti salienti della mia ricerca:
1) Anzitutto una prima anomalia che si palesa subito a chi studia l’argomento, è il funzionamento della Banca D’Italia e della BCE.
La Banca d’Italia è per il 95 per cento in mano ai capitali privati, ovverosia Intesa-San Paolo, Generali, Monte dei Paschi di Siena, ecc…. La quota più rilevante è quella di Intesa San Paolo che è una vera e propria quota di controllo. Quindi ecco un primo grosso problema della politica e finanza italiane: la moneta non viene emessa dallo stato, ma dalle banche private;
il controllo della moneta e degli istituti di credito è in mano alle
banche private e non allo stato. Cioè i controllati si controllano da soli.
Questo significa una cosa sola: che sono le banche a governare il paese, e non la politica, e che i politici sono asserviti ai bancheri e agli imprenditori. Ciò è confermato dalle leggi che disciplinano le banche, ove è evidente che il governo non ha nessun potere su Banca D’Italia, né di controllo né di nomina degli amministratori.
2) La seconda anomalia è europea. Noi dipendiamo dalla BCE. E la BCE è un’istituzione indipendente dalla Comunità europea, con più poteri addirittura dello stesso parlamento europeo. Gli amministratori della BCE son svincolati dai governi, non rispondono praticamente a nessuno e godono addirittura di immunità superiori a quelle, già corpose, dei parlamentari europei.
In poche parole: la finanza europea dipende dalla BCE.
3) La cosa che salta agli occhi è che la Banca d’Inghilterra ha il 17 per cento del capitale della BCE. Ma l’Inghilterra è fuori dall’euro, quindi non ha senso che una nazione straniera fuori dal circuito dell’euro possa controllare i destini dei paesi dell’area Euro. Ora, se i geni dell’anticomplottismo saltano subito su a precisare che quel 17 (superiore pure alle quote italiane, francesi, spagnole) è solo formale, basta un minimo di intelligenza per capire che un’istituzione come la Banca d’Inghilterra non si insedia certo in un organismo importante e
potente come la BCE solo formalmente. In realtà “sostanzialmente” le banche inglesi hanno un potere enorme sulle banche europee. Vediamo come.

4) Facendo una breve ricerca che chiunque può fare da solo su Internet, risulta che il vertice della massoneria mondiale, il vertice UFFICIALE, è nella corona inglese. Ora, siccome la corona inglese nomina i dirigenti della Banca d’Inghilterra (è sufficiente controllare sul sito ufficiale della banca) ne consegue che la Banca d’Inghilterra è controllata dalla massoneria. E questo non lo diciamo noi, ma lo dicono i siti ufficiali di queste istituzioni.

5) Considerando l’importanza e la potenza della massoneria a livello mondiale ci vuole poco a capire quindi chi, veramente, detiene il potere nella BCE, e per quale motivo i vertici della BCE non rispondono penalmente e civilmente neanche nei confronti del parlamento europeo. Ma la vera anomalia non è neanche questa.

6) La cosa più assurda è che controllando il flusso degli investimenti delle banche italiane, si nota che molte, tante, troppe azioni e troppi milioni di euro, sono investiti in… banche inglesi e americane. Barclays, Rockfeller, Morgan Stanley, ecc., creando un conflitto di interessi pauroso. In altre parole, il nostro destino è legato a filo doppio alle sorti delle banche inglesi e americane. In questo modo si crea però un conflitto di interessi, perché le leggi o le manovre finanziarie che rafforzano l’Euro danneggiano le altre monete, ma
rafforzando la nostra moneta paradossalmente allo stesso tempo danneggiamo anche le nostre banche e i nostri investimenti, e viceversa. Analizzando quindi i flussi di capitali e la ricchezza ci si accorge che tutto il potere del mondo è concentrato in poche mani, di pochi gruppi bancari e industriali il cui destino è legato a filo doppio dalle stesse vicende. A questo punto si capisce perché la politica sia assoggettata alle banche e perché chi prova a toccare le banche muore. Si capisce cioè perché, gira e rigira, tutti quelli che si sono avvicinati alla massoneria e/o alle banche sono morti, da Falcone, ad
Ambrosoli, a persone meno conosciute come Arrigo Molinari che avevano provato a portare alla luce il problema del Signoraggio (Arrigo Molinari che, ricordiamolo, morirà in un lago di sangue, secondo il copione più classico dei delitti della Rosa Rossa.

7). Ma ancora non si capisce il fine di tutto ciò. Controllare tutto va bene. Ma perché? Studiando i meccanismo del sistema bancario la cosa appare chiara e risulta evidente il motivo della crisi di questi giorni. Anche qui occorre procedere per punti.
1) Le banche prestano denaro virtuale ed inesistente a fronte di beni reali. Spieghiamo meglio. Per prestare denaro una banca non fa alcuna fatica, deve solo scrivere una cifra sullo schermo di un PC. Si digita: 1.000.000.000 di euro e voilà… come per magia la banca ha prestato un miliardo di euro. Quando l’azienda, il privato, o lo stato estero, non possono restituire, la banca fa un’operazione molto semplice: chiede
all’azienda mezzo miliardo di azioni in cambio dell’azzeramento del prestito; chiede al privato i suoi beni in cambio dell’azzeramento del prestito; oppure chiede allo stato estero del terzo mondo una miniera di diamanti, di oro, ecc…. Non è un caso che la maggior parte delle miniere di diamanti dell’Africa siano di proprietà di banche europee. Il meccanismo è semplice:
se Tizio non può pagare un debito di 100, la banca si accontenta di un bene che vale 50. Tizio ci guadagna. La banca, contabilmente, ci rimette. In realtà, dal punto vista reale, la banca non ha perso nulla, ma al contrario ha guadagnato una miniera, il controllo di una società, i beni di Tizio. Cioè in altre parole la banca non ha perso nulla, tranne una cifra scritta sullo schermo di un PC; ma in cambio ha acquistato petrolio, diamanti, oro, terreni, case. Ricordiamoci poi che da Bretton
Woods in poi, nel 1944, il sistema bancario mondiale non è più vincolato all’oro, ma è poco più che carta straccia. Il suo valore infatti è dato da un complesso di calcoli e di variabili che in sostanza fanno dipendere il suo valore dalla fiducia che in un dato momento il mondo accorda a quella moneta. La banca cioè (o il suo prestanome) a fronte di un esborso pari a 0, acquista beni reali, diamanti, oro, terreni, case, società. Inoltre, allo stato attuale, non esiste neanche una quantità di cartamoneta sufficiente a coprire tutti i conti correnti e i debiti della banche.
Questo significa che se domani tutti i risparmiatori si recassero a prelevare contanti, in circolazione non ci sarebbe neanche un numero di monete sufficiente a restituire il tutto. Il denaro, in altre parole, è diventato meno che carta straccia. E’ diventato un numero scritto sullo schermo di un PC. Quindi è sbagliato dire che la banche “falliscono”. Fallimento implica l’idea di sconfitta. Sarebbe più corretto dire che la banca “termina il suo lavoro”. Quando la banca fallisce, in realtà non fallisce affatto, ma ha completato la sua opera: che è quella di acquisire beni reali a fronte della cessione di beni inesistenti. Avere un bilancio in passivo, per una banca, equivale ad avere in mano un
documento con calcoli e cifre… ma avere in mano anche beni materiali di ingente valore acquistati per poter arrivare a questo buco di bilancio.
2) L’altro strumento di questa immensa operazione è stato il fenomeno delle privatizzazioni. Ci avevano detto che la privatizzazione serviva per rendere più efficiente il sistema dell’energia, il telefono, l’acqua, tutto. All’inizio ci avevamo creduto. Ma oggi abbiamo capito che non è così. Telecom è più inefficiente che prima, quando la società si chiamava SIP.
Mentre l’Enel, in questi anni, ha moltiplicato gli “errori” sulla bolletta e sui contatori, che sono all’ordine del giorno e si traducono una truffa sistematica ai danni dei cittadini, con un meccanismo che prima, quando questi enti erano in mano statale, non accadeva. Per non parlare delle società di riscossione delle tasse degli enti locali, che diventano private. Cioè si affida un servizio pubblico impositivo ad un ente privato che mediante le cosiddette cartelle esattoriali pazze, incamera illegalmente milioni di euro. Come poi sappiamo, è in atto un
processo di privatizzazione degli altri servizi pubblici essenziali, come l’energia e l’acqua. E chi controlla l’acqua, l’energia e il cibo, controlla il pianeta.

3. Conclusioni
Studiando il sistema bancario, si spiega la ragione dell’intoccabilità delle banche. Ecco perché nessun partito, da destra a sinistra, salvo pochissime eccezioni, ha sollevato il problema. Neanche i paladini dei poveri come Rifondazione Comunista l’hanno fatto; né i paladini del nazionalismo e della forza dello stato, lega e AN, hanno denunciato questo stato di cose. Perché la parole d’ordine della politica è occuparsi di temi solo secondari, dall’aborto ai Pacs. Ma mai, in nessun
caso, occuparsi delle banche (che poi significherebbe risanare il bilancio dello stato e evitare il crack economico e finanziario). Da queste leggi, e dalla situazione economica e finanziaria, si risale al gruppo Bilderberg., alla P2, alla Rosa Rossa e a tutto il resto. Rosa rossa che è il cuore del potere bancario, finanziario, e politico. E allora non ci si stupisce più del motivo per cui, ad esempio, si trova il simbolo della rosa non solo nei simboli dei partiti; ma lo stilema di una rosa, compare nel sito di una delle istituzioni bancarie più importante del mondo, Euroclear (l’ex Cedel). E non deve stupire che tale stilema, in quel sito, sia immerso nel colore rosso, che altro non è che il lago di sangue che è stato versato in tutti questi decenni per arrivare alla
situazione attuale; una situazione che è stata preparata con cura nei decenni, dai politici e dai finanzieri, in un legame indissolubile in cui nessuno poteva fare a meno dell’altro, e che ha richiesto un enorme dispendio di energie affinché il piano finale potesse realizzarsi. Infatti per arrivare ad un’operazione del genere era necessario che nessun politico potesse dissentire dal programma globale; e che tutta la grande finanza, col tempo, si fosse assoggettata ad esso. Ecco allora che i pochi politici onesti col tempo sono stati allontanati. Ecco che chiunque arrivava alla verità moriva. Ecco le stragi di stato, per poter
permettere il passaggio all’attuale sistema bipolare sull’onda
della paura. Ed ecco le ragioni di questo crack finanziario globale: far crollare il sistema bancario, per far perdere al denaro il suo valore, ma affinchè i beni, siano essi terreni, oro, diamanti, abitazioni, continuino a valere. E quelli sono in mano ai grandi gruppi bancari e finanziari. Se a questo crack aggiungiamo la privatizzazione di tutti i servizi pubblici,
compresa l’acqua, la luce, il quadro è completo. Tutto ciò rientra nel progetto di controllo globale delle risorse: i grandi gruppi bancari e industriali, nonostante il fallimento (anzi… proprio grazie a questo) avranno in mano non solo beni materiali come oro diamanti petrolio, ma anche risorse primarie, come acqua e energia elettrica.
Riassunto per domande e risposte.
Riassumiamo il tutto con semplici domande e risposte.

1) Chi ha voluto il crack? Le grandi banche. I grandi banchieri ovverosia il vertice della massoneria internazionale. BCE, Banca D’Inghilterra e Federal Reserve in testa.

2) Perché? Per arricchirsi. Loro hanno acquisito e acquisiranno beni reali, mentre perderanno solo denaro, ovverosia una posta virtuale che non vale niente. Il fallimento, infatti, arricchirà queste persone, e non le indebolirà. Sono loro che hanno le materie prime.

3) Di chi è la colpa? Della politica che l’ha permesso. Dei banchieri e della finanza internazionale che in questi decenni hanno corrotto e/o ucciso tutti quelli che si sono opposti a questo progetto.

4) Quali mezzi hanno usato? Il trattato di Lisbona, l’Unione Europea, i sistemi politici bipolari (non a caso fortemente voluti dalla P2). Questi sono solo i mezzi per accentrare tutti i poteri in poche mani, e allontanare i centri decisionali del potere dalla gente. E sono uno strumento per permettere questo crack finanziario, che diversamente non sarebbe stato possibile, se la politica avesse fatto il suo dovere e se ciascuna nazione avesse curato i propri interessi anziché quelli dell’Unione Europea."



tratto da: Alberto Medici - Ingannati fin dai tempi della scuola



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 1 gennaio 2013 - ore 11:32


Arriva lui
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Calmi, calmi, non disperate se la situazione italiana è grave.

Adesso scenderà nuovamente in campo Silvio...

Ed ecco un "promemoria" per capire chi è l’ex premier:







Ed ecco come potrebbe andare alle prossime elezioni 2013:








COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 20 ottobre 2012 - ore 10:56


Fatti! Non pugnette...
(categoria: " Vita Quotidiana ")






*** Clicca qui ***










LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



lunedì 8 ottobre 2012 - ore 16:23


Repubblica delle banane
(categoria: " Vita Quotidiana ")




Son passati ormai 4 mesi e mezzo dal tremendo terremoto in Emilia. Ed una delle cose che mi rende fiero di essere italiano è la generosità degli italiani nell’affrontare certe tragedie. In tutti i media possibili passava lo spot in cui era possibile donare 2 euro con un semplice sms. Strumento rapido e semplice. L’utente invia il messaggio, l’operatore trattiene i 2 euro dal credito o li fattura in bolletta e li versa presumibilmente su un conto corrente. Magari alla protezione Civile che li dovrebbe girare alle persone bisognose e per finanziare la ricostruzione.
Semplice e rapido solo a parole però. Perchè dei 15 milioni raccolti per quell’evento catastrofico, la gente dell’Emilia, ad oggi, non ha visto nemmeno un centesimo. Colpa della burocrazia dicono...
Colpa nostra dico io, che lasciamo andare le cose ancora così.




12_ottobre_08/ai-terremotati-neanche-un-centesimo-degli-sms


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 20 luglio 2012 - ore 21:05


Buonanotte Italia
(categoria: " Vita Quotidiana ")










Dopo la morte di Falcone, Borsellino seppe di essere nel mirino e soprattutto gli ultimi giorni ebbe la certezza che il tritolo era pronto per lui. Giovedì si attaccò al telefono e chiamò il suo confessore, lo fece venire e gli chiese di essere confessato e comunicato; alla risposta stupita del sacerdote che avrebbe rivisto il magistrato quella domenica, Borsellino disse: “non so se arrivo a domenica, io bisogna che sono pronto in qualsiasi momento al grande passo“.







COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 17 luglio 2012 - ore 18:51


Intervista a Beppe Grillo del 2009
(categoria: " Vita Quotidiana ")









La politica, fatta alla maniera dei nostri politici, è morta.
Ora l’unica speranza è lui...




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 16 luglio 2012 - ore 09:54


Rigor Montis
(categoria: " Vita Quotidiana ")







Rigor Montis è stato scelto da Napolitano per salvare l’Italia dal fallimento, l’undici novembre del 2011. Ma quali sono i risultati raggiunti fino ad ora dal governo del "professore"?

- Da novembre 2011, il debito pubblico è passato da 1.905 miliardi a 1.948 miliardi (dato di aprile);

- la disoccupazione giovanile ha raggiunto il record di 34,2%;

- il PIL calerà nell’anno del 2,4%;

- la richiesta di mutui per la casa è dimezzata, meno 47%;

Per diminuire il famigerato spread, ha:

- introdotto l’IMU

- alzato le tasse

- tagliato la Sanità

- la Giustizia

- gli uffici postali di circa un migliaio

- cancellato l’articolo 18.

Lo spread però non si è accorto di questo grande impegno e oggi è salito a quota 480, insieme al declassamento dei titoli pubblici da A3 a Baa2.
In una qualsiasi azienda privata, questi risultati porterebbero al licenziamento dell’amministratore a calci in culo. Lui invece è ancora al suo posto a dire minchiate con quella voce monocorda odiosa e patetica.

Ma la cosa peggiore, il colmo dei colmi è che i personaggi che ci hanno ridotto in questo stato, Berlusconi, Bersani e tutta la classe politica attuale, si propongono per governare nuovamente nel 2013. Con quale faccia? Ne usciranno fuori che ci sarà bisogno di riforme, di ridurre le tasse e bla bla bla...
Spero solo che gli italiani questa volta vogliano davvero fermare lo scempio attuato alla nostra nazione e mandare a casa tutti.

Ispirato da: www.beppegrillo.it






Forza Movimento 5 Stelle












COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 12 luglio 2012 - ore 22:08


Il Ritorno...
(categoria: " Vita Quotidiana ")





Panico tra le giovani del PDL: e ora a chi "toccherà"?




Non è bastato quello che ha fatto all’Italia. Vuole continuare a distruggere quel poco che è rimasto, e che Monti sta regalando alle banche. Ma credo nell’imbecillità e nella ignoranza degli italiani: in tanti lo rivoteranno.
Se rifaranno la legge elettorale, la faranno per tenere fuori il Movimento 5 Stelle, mentre loro tra gli inciuci all’italiana faranno un rimpasto tra i partiti per spartirsi i voti tra 2 grandi coalizioni.

Ma non hanno fatto i conti con Grillo!







COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
SETTEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30