BLOG MENU:


Rozzo, 29 anni
spritzino di Regillum Sabinae
CHE FACCIO? Spreco otto ore al giorno
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

Premettendo che leggo UN SOLO libro alla volta, gli ultimi acquisti sono:

Le nozze di Cadmo e Armonia - R. Calasso
Poesie - E. Dickinson
Dexter il vendicatore - J. Lindsay
Il trono di spade - G.R.R. Martin
Quando Teresa si arrabbiò con dio - A. Jodorowsky
La spada di Shannara - T. Brooks

HO VISTO

Un ammasso di merdacce sioniste ANNICHILIRE una popolazione, e passare da gente perbene.

STO ASCOLTANDO

Gli altri IO, dentro di me, che urlano per venire fuori...

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

C’è chi, con molto talento, sta pensando di portare migliorie, sotto questo aspetto... ma questo è... solo aspetto.

ORA VORREI TANTO...

Avere il coraggio...

STO STUDIANDO...

Me stesso, ma niente da fare non riesco ad andare oltre la pagina 11

OGGI IL MIO UMORE E'...

Rosso, rossissimo, quasi nero.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


(questo BLOG è stato visitato 10751 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



lunedì 3 giugno 2013 - ore 22:07


A volere essere onesti
(categoria: " Vita Quotidiana ")




Tante volte mi faccio domande scomode, da solo, tanto per vedere se mantengo un’obiettività della quale tendo a fregiarmi. Domande del tipo: "bimbo, ma tu da me... che cazzo vuoi?". No, seriamente... domande serie e profonde come quelle che sprigionano le reazioni di Freccia nel film di Ligabue... "tu, invece, in cosa credi?"
In cosa credo? Credo nella propria coerenza, e nell’intransigenza nel metterla in pratica, credo nell’arte e in chi ci ha versato miliardi di lacrime, inchiostro, colori e ore di sonno buttate, crampi e lividi, schiaffi ed espressioni di disgusto. Credo che per fare arte, oggi come oggi, ci vogliano due palle così... non per le evidenti difficoltà economiche, ma per l’impoverimento generalizzato del pubblico, che si... non sa quello che vuole, e per questo svolge quel ruolo, ma spesso non ha neanche le basi per giudicare una misera battuta satirica, ma giudica... e lo fa duramente, come solo chi è convinto di aver ragione si può permettere, dimenticando che in fondo in fondo, non sappiamo un cazzo neanche ad un passo dalla fossa, figuriamoci prima.
Credo nell’onestà, non nella tanto decantata onestà che impedisce ai più di indossare un passamontagna e andare a far rapine, di quella me ne frego, non giudico nessuno per il modo in cui si guadagna da vivere, parlo di onestà intellettuale. Si, nella nostra lingua è possibile associare i due termini, per quanto possa sembrare strano. L’onestà intellettuale è quella che ti fa riconoscere di avere torto, quella che ti fa andare oltre le apparenze e riuscire a giudicare una cosa senza un preconcetto, accettando e riconoscendo che si è troppo miseri per poter giudicare la storia personale di un’altra persona, e quindi il suo operato. Questo, sia chiaro, non è un riconoscimento di stima tout court, la stima te la devi guadagnare ad ogni passo, è troppo facile giudicare per autore, se dici una cazzata, me ne frego di chi tu sia, da me saprai che hai fatto una cazzata.
Credo nell’amore, si... nonostante tutto... avete presente un innamoramento non corrisposto? Quando l’unica cosa che vorresti e starle affianco e non puoi, o quantomeno non puoi farlo nel modo in cui vorresti, ma ti tocca fartene una ragione, anche se è tutta la vita che te ne fai una ragione... quando ti preoccupi inutilmente... che avverbio strano... quando ti preoccupi non è mai inutile, significa che ad una cosa, ad una situazione, ad una persona, ci tieni davvero... ci tieni e devi fartene una ragione, ma riesci a preoccuparti lo stesso. Bella roba, strana la psiche umana...
Ecco, l’onestà intellettuale è quella che ti fa pensare che per quanto tu sia affranto, per quanto tu possa stare male, per quanto ti senti non idoneo alla vita e all’interazione, resterai sempre un povero cazzone che non riesce ad avere il suo ciuccio: l’amore è stare vicino ad una persona quando sta morendo, riuscire a risollevarle il morale durante un vero dramma, non una scampagnata da romanzi Harmony come la tua. Ma lo so, sono intellettualmente onesto, io... non dò giudizi affrettati, nè tantomeno sopravvaluto una situazione solo perchè ha l’unico pregio di essere vissuta da me.
Dubito che qualcuno sarà arrivato fin quaggiù, ma del resto non ho particolari capacità di scrittura, nè d’impaginazione, lo ammetto senza problemi, perciò posso anche fregarmene e farvi bellamente accettare un mio sfogo. Statemi bene, e cercate di essere felici.

LEGGI I COMMENTI (5) PERMALINK



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


Telete


Incazzosa


Queen


Ene80


Doggma


Ilu


Shaula


Caravita


Nepenthe


laAlice


Aleida

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



DICEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31